benzina diesel

L’Unione Europea ha annunciato di voler porre fine alla vendita di veicoli inquinanti entro il 2035, un obiettivo ambizioso che inserirebbe le auto ibride nell’elenco delle specie in via di estinzione e inaugurerebbe un rapido e drammatico passaggio ai modelli completamente elettrici.

La Commissione europea ha dichiarato mercoledì che vuole richiedere all’industria automobilistica di ridurre del 55% le emissioni medie delle auto nuove entro il 2030.

Un’ulteriore riduzione al 100% entro il 2035 significa effettivamente che tutte le auto nuove immatricolate devono essere veicoli a 0 emissioni.

Il nuovo obiettivo per il 2030 rappresenterebbe un salto di qualità rispetto all’attuale obiettivo dell’UE di ridurre del 37,5% le emissioni delle auto nuove, fissato solo a dicembre 2018.

Le modifiche alle regole proposte fanno parte di un pacchetto molto più ampio volto a spingere l’Unione Europea verso il suo obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra di almeno il 55% entro il 2030 rispetto ai livelli del 1990. L’Europa vuole essere il primo continente a essere climaticamente neutrale nel 2050.

Ovviamente, i prezzi della benzina e del diesel aumenteranno

“L’economia dei combustibili fossili ha raggiunto i suoi limiti. Vogliamo lasciare alla prossima generazione un pianeta sano, nonché buoni posti di lavoro e una crescita che non danneggi la nostra natura“, ha affermato in una nota la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.

L’industria automobilistica svolge un ruolo fondamentale nell’economia europea, rappresentando il 7% del prodotto interno lordo e sostenendo 14,6 milioni di posti di lavoro nella regione. Ma i trasporti sono l’unico settore in cui le emissioni di gas serra sono in aumento e nel 2017 i veicoli stradali hanno rappresentato il 21% delle emissioni di CO2.

Le case automobilistiche hanno visto la scritta sul muro e molte hanno annunciato negli ultimi mesi piani ambiziosi per aumentare la produzione di veicoli elettrici. Gli investitori hanno premiato le società più ambiziose aumentando i prezzi delle loro azioni.

Tuttavia, molte case automobilistiche dovranno accelerare i loro piani per raggiungere gli obiettivi dell’UE, che sono tra i più aggressivi al mondo. Per bilanciare le emissioni generate nel 2030 dai veicoli con motori a combustione interna, compresi gli ibridi, le case automobilistiche dovranno vendere un sacco di auto elettriche. e inevitabilmente, il prezzo della benzina e del diesel continuerà a salire.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it