criogenica

La Alcor Life Extensions Foundation, situata appena fuori da un lussuoso sobborgo di Phoenix, è la struttura che ospita fino a 146 corpi di persone che sono rimaste congelate al momento della morte.

In molti romanzi e film di fantascienza, abbiamo assistito almeno una volta alle scene di corpi congelati criogenicamente in bare di vetro e ghiaccio.

Questo processo è stato visto in film come Interstellar, Aliens: Covenant e molti altri. Sebbene l’idea di preservare la vita congelando tutto possa sembrare impossibile, è quello che succede da decenni.

La crioconservazione degli ovociti umani o il congelamento degli ovuli è una procedura per preservare gli ovuli di una donna, ed è una pratica che si usa per il parto. La tecnica è stata utilizzata per consentire alle donne di posticipare la gravidanza a una data successiva.

Ma questo è molto diverso dalla crionica e dal congelamento criogenico, in cui i corpi umani sono conservati a temperature molto basse con la speranza che la scienza possa trovare una soluzione alla malattia nel futuro.

Un esempio di cultura pop è la resurrezione di Capitan America, che dopo essere rimasto nel  ghiaccio per 70 anni ritorna in vita. Tuttavia, la possibilità di resuscitare un corpo umano per davvero è ancora una fantasia futuristica.

Un deserto pieno di persone congelate

Qualcosa del genere è stato visto in Arizona, dove più di 100 persone congelate criogenicamente sono state sepolte nel deserto in attesa che la scienza le riportasse indietro.

La Alcor Life Extensions Foundation, situata appena fuori da un lussuoso sobborgo di Phoenix, è la struttura che ospita fino a 146 corpi di persone che sono rimaste congelate al momento della morte.

Come spiegato in precedenza, crionica significa congelare il corpo umano e mantenerlo a basse temperature per prevenirne qualsiasi tipo di decadimento.

La Alcor Life Extensions Foundation descrive il loro lavoro sul proprio sito web, aggiungendo che chiunque può scegliere di essere congelato alla morte. Ma la maggior parte di loro proviene da ambienti ricchi poiché l’intero processo costa circa 2 milioni.

“La criogenesi è la pratica di preservare la vita interrompendo il processo di morte utilizzando temperature sotto lo zero“, si legge. Un veterano della prima guerra mondiale è una delle persone sepolte nella struttura.

Il luogo si trova in una zona controllata che non può subire variazioni di calore.

FONTEtimesnownews
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it