L’operatore virtuale Fastweb e i suoi dipendenti sono al fianco dei profughi ucraini che hanno dovuto abbandonare il loro paese a causa della guerra.

Per questo motivo sono stati raccolti fondi per sostenere due iniziative a favore dell’Ucraina. La prima promossa da Cesvi per accogliere i rifugiati che passano il confine con l’Ungheria e la seconda sostenuta da Fondazione Progetto Arca Onlus per l’accoglienza dei rifugiati a Milano. Scopriamo i dettagli.

 

Fastweb aiuta nuovamente l’Ucraina

L’adesione all’iniziativa rientra all’interno di “Tu sei Futuro”, la nuova visione strategica di Fastweb che mette al centro le persone per contribuire a realizzare per tutti un futuro più connesso, inclusivo ed eco sostenibile. Dopo aver sostenuto la realizzazione di una tenda riscaldata per la prima accoglienza a Záhony, in Ungheria, attraverso la donazione di ore di lavoro che Fastweb ha raddoppiato in valore, l’azienda e i suoi dipendenti si impegnano ora a sostenere l’arrivo dei profughi in Italia.

Attraverso una donazione, Fastweb sosterrà le attività di accoglienza dei rifugiati all’interno del nuovo centro di Via Antonio Fortunato Stella a Milano, la struttura gestita da Fondazione Progetto Arca Onlus e Protezione Civile che offrirà assistenza sette giorni su sette ai profughi ucraini in arrivo in città.

Fastweb fornirà inoltre 200 SIM voce e dati gratuite, che verranno distribuite agli ospiti del centro per facilitare la comunicazione con i propri cari e per consentire a bambini e ragazzi di continuare la loro formazione scolastica attraverso lezioni e contenuti online. Il centro, che potrà accogliere fino a 50 ospiti al giorno tra donne, bambini ed anziani, sarà dotato anche di connessione wifi messa a disposizione da Fastweb.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.