spedizione prime amazon

Amazon ha annunciato una nuova iniziativa denominata Buy With Prime che estende la portata del suo servizio di abbonamento Prime oltre i limiti di Amazon, un cambiamento significativo alla sua strategia aziendale che potrebbe aiutarla a competere con il rivale in rapida crescita Shopify.

I commercianti che spediscono prodotti utilizzando i servizi di magazzino e consegna di Amazon (noti come Logistica di Amazon) potranno aggiungere i pulsanti “Acquista con Prime” ai loro siti. Ciò consentirà agli abbonati Prime di acquistare direttamente da questi negozi mantenendo i vantaggi del servizio di abbonamento di Amazon. Vale a dire: spedizione gratuita, consegna il giorno successivo e resi gratuiti.

Acquista con Prime offrirà maggiore convenienza e valore agli abbonati Prime, ma la sua importanza per Amazon è più che portare entrate aggiuntive Prime. Il lancio di Buy With Prime è anche un’espansione della considerevole impronta dell’azienda nel settore logistico (l’attività di spostare effettivamente gli articoli fisici) e un modo per scongiurare la piattaforma di e-commerce rivale Shopify (che consente ai commercianti di creare rapidamente le proprie vetrine ).

Una strategia che già profuma di vittoria

Se vendi i tuoi prodotti su Amazon, ottieni il vantaggio di esporre i tuoi prodotti in una delle più grandi vetrine di Internet, ma d’altro canto, Shopify offre strumenti alle piccole e medie imprese per creare rapidamente i propri negozi, replicando, in teoria, la facilità e la semplicità dell’esperienza di acquisto su Amazon.

Tuttavia, offrendo vantaggi Prime sui siti dei commercianti, Amazon sta allentando un po’ la presa con i commercianti. Come sottolinea un dirigente di Amazon nel post sul blog che annuncia l’iniziativa: “Consentire ai commercianti di offrire vantaggi di acquisto Prime nei propri negozi online diretti al consumatore è un entusiasmante passo successivo nella nostra missione di aiutare i commercianti di tutte le dimensioni a far crescere la propria attività“.

VIAmsn
Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it