weward italia

Guadagnare soldi in movimento è la promessa dell’applicazione WeWard. Dal 2019 questa start-up premia l’attività fisica dei suoi utenti con un obiettivo, combattere la sedentarietà.

“Siamo partiti da un’osservazione abbastanza semplice” dichiara il relatore Yves Benchimol, co-fondatore e presidente dell’applicazione WeWard: “Le tecnologie semplificano la nostra vita e riducono il nostro bisogno di movimento”.

Muoversi non è più una necessità. I nostri fattori scatenanti sono ristoranti, negozi di alimentari, supermercati. Questa mancanza di attività ha un nome, la sedentarietà o il tempo trascorso seduti o sdraiati durante la veglia.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), uno stile di vita sedentario ha conseguenze dannose sull’individuo. Aumento del rischio di malattie cardiovascolari, diabete di tipo 2 o cancro. Tuttavia, esiste un rimedio accessibile, l’attività fisica.

Da centocinquanta a trecento minuti a settimana a intensità moderata per adulti dai 18 ai 64 anni.

“Volevamo utilizzare la tecnologia per contrastare lo stile di vita sedentario e far muovere le persone il più possibile“. L’app incoraggia a camminare premiando gli utenti per il numero di passi compiuti.

Come funziona l’app

L’interfaccia è semplice. Un contatore registra l’accumulo di passi e quando viene raggiunto un livello, l’utente guadagna un certo numero di punti, i Wards (1 Ward = mille passi). Può poi cambiarli in euro: tremila Ward = venti euro, diecimila Ward = settanta euro, possiamo leggere sul sito.

Cammina di più, per guadagnare di più, e funziona. Diverse decine di milioni di download in tutto il mondo, 200.000 utenti attivi ogni settimana in Belgio. I video abbondano su Internet che elencano suggerimenti per ottimizzare il numero di passaggi. Tenere il telefono in mano in palestra, infilarlo nei calzini quando si è seduti, scuoterlo per simulare una camminata. “Abbiamo un algoritmo anti-cheating, specifica Yves Benchimol. Ma non banniamo le persone“. WeWard entra nella vita quotidiana dei suoi utenti che, ogni sera, devono validare i propri passi per ottenere i punti.

Secondo WeWard, gli utenti aumentano il conteggio dei passi in media del 24%. L’applicazione vive delle entrate derivanti dalla pubblicità e dalle collaborazioni con i marchi. Ne ridistribuisce parte ai suoi utenti per premiare la loro attività. C’è anche un sistema di affiliazione che offre alle aziende locali la possibilità di essere referenziate su una mappa che i fan possono esplorare.

assando per questi negozi, consumando lì, si guadagnano punti aggiuntivi. Dopo tre anni di attività, Yves Benchimol sta valutando altri modi per creare valore. Collaborare con attori o istituzioni sanitarie, lavorare con ospedali e aziende. Un successo che sta aumentando giorno dopo giorno.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it