IPTV: in Campania il server più affollato, la Guardia di Finanza chiude e multa tutti

In vista della parte conclusiva della stagione calcistica, sempre più persone decidono di affidarsi allo streaming IPTV per seguire la loro squadra del cuore. Il cosiddetto pezzotto è sicuramente una soluzione vantaggiosa per tutte quelle persone che desiderano avere un ticket unico con Sky, DAZN e Amazon Prime Video.

 

IPTV, altissimi i rischi per la visione gratis del calcio

La tecnologia dello streaming illegale è senza dubbio molto proficua per quanto concerne i costi mensili, con un abbattimento delle spese sino al 90% rispetto ai regolari ticket per la tv a pagamento. Al netto di questo beneficio, però, ci sono una serie di rischi da non sottovalutare nella maniera più assoluta.

Gli utenti che si trovano ad attivare l’IPTV, in caso di controlli da parte delle forze dell’ordine, potrebbero ricevere sanzioni sino ad un massimo di 30mila euro. In alcune circostanza, per gli utenti è anche prevista la reclusione sino a tre anni.

Sempre gli utenti che scelgono il pezzotto devono guardarsi bene dalle numerose truffe della rete. Tante persone, dopo aver ricevuto messaggi fasulli su Telegram o su WhatsApp, si trovano a pagare servizi IPTV senza ricevere nulla in cambio.

La tecnologia del pezzotto senza un abbonamento regolare in alcuni casi è vincolata anche ai canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.