telepassAnche Telepass inizia con gli avvisi: dal 1° luglio ci saranno dei rincari. Questa è una modifica unilaterale del contratto e la clientela avrà la possibilità di scegliere se sarà disposta ad accettarla oppure recedere il contratto con effetto immediato, ma solo dopo aver dato comunicazione scritta a Telepass entro il 30 giugno 2022.

La notizia ufficiale è trapelata a distanza abbastanza ravvicinata dalla notizia che era andata in una direzione opposta, ossia l’esenzione del canone Telepass per i primi 9 mesi nell’ambito dell’iniziativa annunciata in collaborazione con Autostrade siciliane.

 

Telepass: a chi verranno inflitti i rincari del 1° luglio

I rincari andranno ad interessare le persone che hanno questa tipologia di abbonamenti (IVA inclusa):

  • canone di locazione trimestrale dell’apparato collegato al servizio Telepass Family, +0,57 euro: dagli attuali 3,78 euro a 5,49 euro
  • canone di locazione trimestrale dell’apparato aggiuntivo collegato all’Opzione Twin / Telepass Twin con il servizio Opzione Premium / Assistenza Stradale solo Italia, +0,28 euro: dagli attuali 1,80 euro a 2,64 euro. Resta invariato quanto ulteriormente dovuto come canone trimestrale di servizio per l’abbinata Opzione Premium / Assistenza stradale solo Italia
  • canone di locazione trimestrale dell’apparato aggiuntivo collegato all’OpzioneTwin / Telepass Twin senza il servizio Opzione Premium / Assistenza Stradale solo Italia, +0,57 euro: da 3,78 euro a 5,49 euro

Non ci saranno ulteriori cambiamenti per le altre condizioni economiche.

 

La nota di Telepass riguardo la situazione

Telepass ci tiene ad evidenziare che si tratta comunque del primo aumento del piano Family a partire dal 1997, ossia quando è strato lanciato. Ecco le motivazioni della decisione in unta nota:

“Telepass si è adeguata al progressivo mutamento del contesto tecnologico, di mercato e organizzativo, sostenendo appositi costi e investimenti per la gestione e lo sviluppo degli anzidetti servizi di telepedaggio, al fine di continuare a garantire i previsti livelli di servizio e di mettere a disposizione dei propri clienti funzionalità allineate ai migliori standard di mercato. In particolare, la continua evoluzione del progresso tecnologico e degli standard di mercato – che interessa i servizi di telepedaggio e, in generale, gli strumenti di pagamento di beni e servizi – ha richiesto e richiede sempre maggiori costi e investimenti in tecnologie informatiche e digitali”.

 

Ecco cosa possiamo fare per evitare i rincari

Come abbiamo detto anche ad inizio articolo, esiste un modo per recidere il contratto se non siamo disposti ad accettare le nuove condizioni imposte da Telepass entro il 30 giugno 2022. Le comunicazioni dovranno essere tutte inviate a Telepass SPA mediante:

  • posta elettronica all’indirizzo gestionecontratto@telepass.com o alla PEC assistenza@pec.telepass.com
  • tramite posta all’indirizzo TELEPASS S.p.A. – Customer Care, caasella postale 2310 succursale 39 – 50123 Firenze
  • recandosi presso un Telepass Store, uno dei Punti Blu, un Centro servizi dei gestori autostradali un punto vendita / assistenza di Telepass autorizzato
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.