auto elettricheLa capitale tedesca ha deciso di basare il suo nuovo metodo di ricarica per automobili basandosi sul modello britannico, ossia quello di dare la possibilità a tutti gli automobilisti di effettuare la ricarica pubblica incorporata nei lampioni stradali. Questa nuova presa di posizione è stata inizializzata da ubitricity, una società inglese controllata da Shell.

Il progetto andrà a sostituire 200 lampioni dedicati all’illuminazione pubblica con altri dotati di presa di corrente per andare ad effettuare la ricarica delle auto elettriche. Il progetto ha avuto il sostegno delle autorità locali grazie al progetto di riduzione delle emissioni di CO2 approvato dal governo tedesco.

In tutta Berlino verranno installati dei punti di ricarica sin dalla prossima primavera e avranno tutti quanti una potenza di 3,7 kW. I suddetti saranno accessibili da parte per tutti i guidatori di auto elettriche e ibride e plug-in. Per andare a ricaricare si potrà avere un piano di abbonamento sfruttabile mediante un codice QR e pagare la tariffa apposita. I primi piloni con ricarica incorporata di Berlino saranno praticamente uguali a quelli che sono disponibili a Londra e l’installazione avverrà nei quartieri Steglitz-Zzehlendorf e Marzahn-Hellersdorf.

 

Berlino copia Londra: le auto elettriche ora potranno essere caricate sui lampioni

L’alimentazione avverrà solamente con energia che proviene da fonti rinnovabili, in modo da ridurre ancora di più l’impatto ambientale complessivo di tutto il progetto.

Siamo davvero felici di dare vita a iniziative di questo tipo – ha detto Daniel Kunkel, CEO di ubitricity – Incrementare i punti di ricarica pubblica sfruttando la rete elettrica esistente rappresenta un modo intelligente per supportare la transizione ecologica e rendere la vita più semplice a tutti coloro che guidano un’auto elettrica in città”.

Abnche Fabian Zieger, CEO della divisione tedesca di SHELL, la pensa così ed ha aggiunto: “Nell’estate dello scorso anno il governo tedesco ha deciso di puntare alla neutralità climatica entro il 2045. Noi vorremmo contribuire offrendo diverse soluzioni di ricarica per soddisfare le diverse esigenze. Per questo motivo stiamo sviluppando diverse soluzioni di ricarica, da quella fast, anche nei pressi dei nostri distributori di benzina, a quelle a 3,7 kW all’interno dei normali lampioni stradali”.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.