Lente nazionale più famoso è conosciuto sul territorio italiano è senza alcun dubbio Poste Italiane, la signora in giallo vanta infatti un bacino di clienti a dir poco assoluto, conquistato negli anni grazie ai propri servizi sempre al passo coi tempi e profondamente integrati nelle infrastrutture della nazione.

Questo contesto a dir poco idilliaco nasconde però un lato oscuro di pari dimensioni, spesso infatti il buon nome di poste italiane viene sfruttato dai truffatori per avviare delle campagne fraudolente ai danni dei clienti stessi dell’azienda vestita di giallo, queste campagne prendono corpo in sms o mail di phishing pensate per indurre il lettore a cedere inavvertitamente i propri codici di sicurezza per l’accesso ai conti postali.

Il modus operandi è sostanzialmente sempre lo stesso, utilizzare un nome autorevole per indurre il lettore a compiere delle azioni come effettuare accessi presso link esterni.

 

Phishing svuota conto BancoPosta

Sms che in molti ci stanno segnalando ribadisce il concetto, quest’ultimo avvisa di un anomalia riscontrata sul conto BancoPosta a nome di poste italiane, invitando il lettore a procedere effettuando l’accesso presso un apposito link inserito più in basso.

Quel link rimanda però ad una falsa area clienti di poste italiane che ricalca fedelmente il design di quello originale, all’interno di quest’ultima se digitate le vostre credenziali verrebbero immediatamente copiate e inviate al creatore della truffa.

Il consiglio è molto semplice, abbiate occhio scettico e diffidate da questo tipo di comunicazioni dal momento che poste italiane non avevo per a sms così caserecci per comunicazioni di sicurezza.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.