Green Pass: il Covid ne consentirà presto l'abolizione, le parole del Governo

Il Green Pass è lo strumento che ha accompagnato gli italiani nel corso degli ultimi mesi durante le fasi più calde dell’emergenza Covid. La certificazione verde è stata necessaria per accedere tanto ai luoghi del tempo libero, quanto a quelli lavorativi.

 

Green pass, la roadmap per il definitivo addio della certificazione

Il mese di aprile potrebbe essere l’ultimo relativo al Green pass. La timeline prevista dal Governo è infatti molto chiara: a partire dal prossimo 1 maggio la certificazione verde dovrebbe essere eliminata in tutta Italia, tranne quelle categorie in cui ancora vige l’obbligo vaccinale.

Sempre dallo scorso 1 aprile, si è avuto un primo allentamento delle norme rispetto al recente passato. In questo mese, infatti, gli italiani anche senza il Green pass base potranno recarsi liberamente in bar e ristoranti all’aperto. Coloro che invece vorranno frequentare bar e ristoranti al chiuso dovranno attendere almeno sino al 30 aprile. Ad aprile, comunque, anche per l’acceso ai luoghi pubblici al chiuso non sarà più necessario il Green pass nella sua forma rafforzata, ma bensì quello nella sua forma base.

L’obbligo vaccinale per i cittadini over 50 in Italia dovrebbe andare a scadenza il prossimo 1 maggio. La certificazione verde sarà invece ancora necessaria per alcuni comparti lavorativi del settore pubblico, tra cui coloro che sono impegnati nel servizio sanitario nazionale.

Sempre in queste settimane, infine, si è discusso di una possibile quarta dose del vaccino. Allo stato attuale non sono state prese decisioni a riguardo. L’eventualità di una quarta dose sarà legata all’evoluzione clinica della pandemia.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.