risparmiare

Per gli italiani è pronta ad arrivare una super novità, con un risparmio sul costo delle bollette: vediamo di cosa si tratta.

Negli ultimi mesi abbiamo assistito a un enorme aumento del costo delle bollette. Un super risparmio, però, è pronto per fare felici gli italiani. Vediamo quindi di cosa si tratta e come sarà possibile implementarlo.

I prezzi del mercato tutelato sono finalmente in calo sulla bolletta di luce e gas dopo l’ultimo aggiornamento dell’Arera. Il risparmio maggiore, però, si ha per quanto riguarda il mercato libero, come si evince dall’analisi di Sottotariffe e Segugio, dove i prezzi sembrano essere scesi di circa il 24%.

Dall’analisi dei due siti specializzati, infatti, risulta chiaro che vale ancora la pena passare al mercato libero, proprio perché questo risparmio passa dal 12,7 al 24,2%. Diminuisce, invece, la convenienza e la diffusione delle offerte a prezzo fisso o bloccato.

Secondo lo studio, una fornitura di energia elettrica per i residenti e una potenza impegnata di 3 kW e un fabbisogno annuo di 1400 kWh per i single. Di 2400 Kwh per le coppie e 3400 Kwh per una famiglia con due figli. Considerando la fascia dei singoli si risparmia di più sottoscrivendo un’offerta plurioraria a prezzo variabile, con un risparmio del 24% rispetto al mercato tutelato.

Mentre per le coppie il maggior risparmio deriva dalle offerte del mercato libero a prezzo variabile (circa 20%), plurioraria (13%) o monorara (15%). Per le famiglie composte da due genitori e due figli si ottiene un risparmio di circa il 22% aderendo alle offerte del mercato libero a prezzi variabili. Quindi i fornitori si stanno concentrando soprattutto su queste offerte.

Un modo sicuro per poter risparmiare

Il calo dei prezzi si vede anche dall’ultimo aggiornamento dell’Arera per luce e gas. Il calo comunicato dall’Arera è del 10,2% per luce nata nel 10% per una famiglia tipo. Da questi ultimi dati risulta evidente che una famiglia consuma annualmente 2700 kwh di energia elettrica con una potenza impegnata di 3 Kw e di 1400 Smc di gas naturale. Tale calo è legato ad un lieve calo dei prezzi delle materie prime energetiche all’ingrosso.

Proprio per questo scegliere offerte con prezzo variabile legato ad un indice del mercato all’ingrosso dell’energia potrebbe essere ancora più conveniente. Quindi, per risparmiare, la strategia migliore è confrontare le offerte più economiche magari utilizzando un comparatore.

Quindi, una volta ricevuta la prima fattura, controlla tutti i costi in modo da non avere sorprese dopo la sottoscrizione di un nuovo contratto. In questo modo puoi essere sicuro di aver risparmiato sulla bolletta.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it