whatspp

La guerra tra Russia e Ucraina si sta ormai combattendo su due fronti ben distinti: quello militare e quello informatico. Infatti, la notizia che sta trapelando nelle ultime ore riguarda un vero e proprio attacco informatico (e soprattutto psicologico) alle forze armate ucraine. A quanto pare, in questi giorni sono arrivati oltre 5.000 messaggi di testo alle forze armate ucraine con un contenuto alquanto manipolante.

Il messaggio recita ciò: “L’esito degli eventi è predeterminato! Siate prudenti e rifiutate di sostenere il nazionalismo e i leader del Paese che si sono screditati e sono già fuggiti dalla capitale!!!”.

 

WhatsApp e guerra in Ucraina: il conflitto passa anche da internet

Questa situazione è stata resa nota dal Servizio di Sicurezza ucraino, il quale ha pubblicato sul proprio sito internet la nota con tanto di screenshot che testimoniavano ciò che stavano affermando.

I servizi speciali russi hanno cercato di condurre un’operazione di informazione speciale con l’obiettivo di destabilizzare moralmente e psicologicamente le forze di sicurezza ucraine“, hanno accusato i SSU, annunciando anche di aver tempestivamente fermato la ricezione di tali messaggi.

Inoltre, nella nota emanata dal Servizio di Sicurezza non si fa cita WhatsApp ma l’interfaccia grafica che si vede dalla foto a inizio pagina non lascia a particolari dubbi. Per riuscire a generare questi BOT, la rete di computer è stata localizzata proprio in Ucraina, a Dnipro, città che si trova nella zona orientale del Paese. Infine, la SSU ci tiene a precisare che il proprietario di questo BOT non è consapevole di ciò che sta facendo e che “sta giocando un ruolo importante nell’intera operazione

VIAcorriere.it
Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.