postepay truffa

I risparmi finanziari degli italiani sono l’obiettivo preferito dei criminali informatici. Periodicamente inventano nuove truffe per tentare di ingannare vittime ignare  con l’intenzione di rubare le password di accesso ai conti.

Vanno presi in considerazione, come più volte ripetuto anche dalla Polizia Postale, le e-mail o i messaggi che richiedono di cliccare su collegamenti ipertestuali per inserire informazioni simili a credenziali e PIN.

I truffatori di Internet utilizzano la PostePay come mezzo per frodare i residenti, ma ricordiamo a tutti che Poste Italiane non e’ assolutamente responsabile di questa pratica e spesso collabora con le indagini nel tentativo di sventare questi tentativi di frode.

Il modus operandi della truffa

Sarà probabilmente per il fatto che questa carta prepagata e’ posseduta da quasi tutti gli italiani, per questo Poste Italiane e’ presa molto di mira dai cybercriminali.

Quanto all’ultima fregatura, il riferimento è all’arrivo di un sms il cui contenuto fuorviante riporterebbe un presunto blocco del conto collegato a PostePay. La comunicazione sembra provenire da Poste Italiane e recita così:

Acquirente caro, ti informiamo che le funzionalità del tuo conto PostePay Poste Italiane sono state temporaneamente disabilitate”. Di conseguenza, per ravvivare lo scenario, i cybercriminali chiederanno di cliccare sul collegamento ipertestuale agganciato e di attenersi all’iter indicato nella pagina web. Non bisogna assolutamente cliccare su quel link.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it