asteroideCome detto nel titolo, non si tratta di un pesce di aprile. Infatti, un asteroide è sfrecciato vicino alla Terra il 1° aprile intorno alle 22.35 ora italiana ed è stato valutato come potenzialmente pericoloso dagli esperti. Nonostante l’asteroide sia transitato comunque relativamente distante dalla Terra (circa 7,4 milioni di km), è stato comunque degno di nota, essendo che è stato il flyby più vicino dal 2007 in base ai dati forniti da SpaceReference.org, il quale si rifà a dati che provengono dal Jet Propulsion Laboratory della NASA e dall’Unione Astronomica Internazionale.

 

 

Asteroide contro la Terra il 1° aprile: ecco perché non si tratta di uno scherzo

Il nome dell’asteroide in questione è 2007 FF1 ed è un asteroide che fa parte della classe Apollo. Ciò significa che orbita attorno al Sole e incrocia il percorso dell’orbita terrestre. 2007 FF1 orbita intorno al Sole ogni 700 giorni circa e arriva davvero molto vicino al nostro pianeta, si parla di pochi decine di milioni di km. Il suo ultimo avvicinamento più importante risale ad agosto del 2020, dove l’asteroide si è addirittura portato a 17,3 milioni di km dal nostro pianeta ad una velocità media di circa 47.950 km/h.

Il diametro di questo gigante roccioso è di circa 110 metri e 200 metri ed è considerato un asteroide potenzialmente pericoloso per via delle sue grosse dimensioni e della vicinanza alla Terra non proprio da trascurare. Nonostante ciò, le proiezioni del percorso dell’asteroide per i prossini decenni ci fanno ben sperare, essendo che probabilmente non si avvicinerà alla Terra in futuro. Sempre secondo SpaceReference.org, il prossimo avvicinamento più preoccupante avverrà il 2 aprile 2027.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.