Il celebre Angry Birds risale al 2009 nella versione per iOS. Il gioco è stato un enorme successo grazie alla grafica accattivante e i controlli piuttosto intuitivi. Dopo questo grande successo, il gioco è stato portato su una moltitudine di piattaforme, incluso Android, e ha fatto scalpore per anni ricevendo continuamente nuovi contenuti.

Grazie agli hashtag su Twitter nati dopo #BringBack2012, Rovio ha preso atto che la versione preferita di Angry Birds era la versione del 2012, che offriva otto parti (oltre 390 livelli). Quindi l’azienda ha ricreato questa versione per i dispositivi di oggi. Così è nato Rovio Classics: Angry Birds, che è ufficialmente disponibile sul Play Store. L’app ha fatto un trionfante ritorno sul Play Store, ora disponibile per 0,99 dollari (e il corrispettivo in euro da noi in Europa).

Angry Birds: uno dei giochi più amati degli ultimi anni fa il suo grande ritorno sul Play Store

Non ci sono acquisti in-app all’interno. Tuttavia, Rovio afferma nella descrizione del Play Store che non ci sono pubblicità. C’è, in realtà, una piccola icona sulla schermata iniziale che porta ad alcuni degli altri titoli di Rovio (motivo per cui il Play Store mostra un disclaimer che il gioco contiene annunci). Oltre a ciò, gli annunci non si vedono da nessuna parte.

Ovviamente, il gioco è stato ricostruito per gli schermi di oggi in HD. Quindi, la grafica potrebbe sembrare un po’ diversa, ma è molto fedele all’originale. Inoltre, sebbene Rovio offra molte varianti di Angry Birds sul Play Store, lo sviluppatore si è fortemente battuto per la monetizzazione free-to-play dopo il successo iniziale con il titolo OG.

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Innamorata perdutamente delle scienze umanistiche. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando anche la passione per la tecnologia.