Il corpo celeste più affascinante e allo stesso tempo misterioso del nostro sistema solare è senza dubbi la stella che si trova al suo centro, parliamo ovviamente del Sole, corpo il cui studio da sempre risulta difficoltoso per le mostruose temperature che non consentono un avvicinamento considerevole, difficoltà che incontriamo anche nella semplice osservazione anche a causa della sua incredibile luminosità.

Alla lista delle foto scattate al Sole ora potremo aggiungere una nuova pietra miliare scattata da Solar Orbiter, azienda spaziale che ci ha abituati decisamente bene, recenti sono infatti gli scatti mozzafiato dell’estate 2020 o quelli che hanno immortalato la gigantesca protuberanza che si è estesa nello spazio per migliaia di chilometri.

L’ultima foto scattata al Sole dalla sonda Extreme Ultraviolet Imager (EUI) ha del sensazionale per l’imponenza che trasmette e la risoluzione, vediamola insieme.

 

Foto definita e zoomabile

La foto come potete ben vedere è stata scattata verso l’intero disco solare e lo inquadra completamente, azione normalmente impossibile ma resa tale grazie alla composizione di un mosaico di ben 25 foto, scattate tutte nella regione dell’Ultravioletto a 17 nanometri, come riporta l’ESA, “è l’immagine a più alta risoluzione dell’intero disco del Sole e dell’atmosfera esterna, della corona mai scattata“.

La foto originale pesa oltre 50 megabyte ed è visualizzabile a questo link.

Nel dettaglio la foto è stata scattata effettuando istantanee a soli 75 milioni di kilometri, per ottenere un frame da ben 83 milioni di pixels con dimensioni spaziali di 9148×9112, un risultato decisamente ottimale viste le storiche difficoltà nel fotografare la stella.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.