FlixBus a supporto della mobilità della comunità under 35 con la Carta Giovani Nazionale

FlixBus aderisce alla Carta Giovani Nazionale, l’iniziativa promossa dal Dipartimento del Governo per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale per consentire alle persone residenti in Italia di età compresa fra 18 e 35 anni di usufruire di agevolazioni su beni e servizi di carattere culturale, sportivo e legato al benessere.

In linea con l’attenzione rivolta alla comunità under 35, che da sempre costituisce un segmento preponderante della sua utenza anche in Italia, FlixBus ha messo a disposizione di chi scaricherà la Carta un milione di codici sconto per spostarsi a bordo dei caratteristici autobus verdi a prezzi agevolati.

L’adesione all’iniziativa, presentata il 24 marzo contestualmente all’apertura dell’Anno Europeo della Gioventù, riflette la volontà, da parte di FlixBus, di garantire un servizio di mobilità sempre più alla portata di chiunque, indipendentemente dalle disponibilità economiche di chi vuole spostarsi e dal territorio in cui risiede.

Grazie a una pianificazione intelligente e a un network capillare, che collega non solo le città di grandi e medie dimensioni, ma anche svariati centri minori – nella rete italiana di FlixBus, il 40% delle fermate si trova in località con una popolazione inferiore a 20.000 abitanti – l’operatore intende proporsi sempre di più al pubblico giovane quale soluzione di mobilità preferenziale per esplorare nuovi territori, offrendo in ogni momento la possibilità di acquistare il proprio viaggio con facilità grazie a un canale di prenotazione multipiattaforma disponibile anche su sito e app.

«Siamo lieti di partecipare in qualità di partner al lancio della Carta Giovani Nazionale, uno strumento che siamo certi potrà contribuire significativamente alla qualità della vita sociale e culturale della comunità under 35 italiana, soprattutto alla luce dell’impatto che l’emergenza sanitaria ha avuto in quest’ambito negli ultimi due anni», ha affermato Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia. «Aderendo a questa iniziativa, vogliamo fare la nostra parte per agevolare il loro graduale ritorno alla normalità, dando a sempre più persone la possibilità di viaggiare e scoprire il mondo».

Giovani più sensibili al tema ambientale: l’adesione all’iniziativa ha un risvolto virtuoso

Inoltre, nell’adesione di FlixBus al lancio di Carta Giovani Nazionale si riflette l’attenzione della società agli aspetti di sostenibilità ambientale, coerentemente con l’orientamento a una mobilità sempre più green e con la visione di un sistema integrato di trasporti sempre più virtuoso e intermodale e slegato dall’utilizzo del mezzo privato.

Infatti, la popolazione di età compresa fra 18 e 35 anni rappresenta non solo una fetta rilevante dell’utenza di FlixBus, complice l’elevato numero di fuorisede che in Italia si spostano di frequente fra la città di origine e di domicilio per studio o lavoro, ma anche un segmento generazionale particolarmente sensibile al tema ambientale, dunque più propenso all’uso di trasporti collettivi.

A questo proposito, dall’indagine quantitativa Il viaggiatore green, commissionata da FlixBus al centro di ricerche Squadrati, emerge un netto divario generazionale in relazione all’approccio alla mobilità della popolazione italiana: più di 1 Millennial su 5 (21%) indica l’autobus come mezzo di trasporto preferito; dato che sale a 1 su 4 fra le persone appartenenti alla Generazione Z (23%). Viceversa, i Baby Boomers accordano una netta preferenza all’auto personale, con uno schiacciante 68%.