Apple: una particolare shock da notare nei film riguarda l'uso degli iPhone

Vedere uno smartphone di ultima generazione all’interno di un qualsiasi film che sia al cinema o in televisione il sabato sera, è ormai molto comune visti i tempi che corrono. Allo stesso tempo bisognerebbe notare alcuni particolari che spesso sfuggono all’occhio molto attento degli spettatori in sala o da casa.

Potrebbe essere questo un facile e noto paradigma di genere che va a incidere un solco significativo tra i buoni e i cattivi all’interno della scena. In poche parole bisogna notare che gli smartphone di Apple compaiono solo ed esclusivamente tra le mani dei cosiddetti “protagonisti buoni”. Esatto, sarebbe infatti praticamente impossibile trovare un iPhone tra le mani di un cattivo all’interno delle varie pellicole, soprattutto quando si tratta di thriller.

 

Apple e le sue linee guida sull’utilizzo degli iPhone nei film

Proprio Apple ha pubblicato alcune linee guida in merito all’utilizzo del suo smartphone di punta, ovvero l’iPhone, al cinema. Tutto ciò rischia quindi di cambiare completamente la visione dei film.

La scelta in realtà è avvenuta durante lo scorso 2020, quando l’azienda ha scelto che il suo iPhone potrà comparire solamente tra le mani dei buoni. Più in particolare i cattivi non potranno essere inquadrati con il dispositivo tra le mani. Questo fa dunque capire che chiunque abbia tra le mani un dispositivo Android potrebbe essere con grande probabilità il cattivo di turno. La rivelazione arrivò da parte di Rian Johnson, regista del giallo “Cena con delitto”, il quale ha Vanity Fair rilascio le seguenti dichiarazioni:

Non so se dovrei dirvelo, perché mi rovinerà il mistero del prossimo film che sto scrivendo. Ma non importa, perché è molto interessante: Apple ti permette di usare gli iPhone nei film ma – e questo è fondamentale quando stai vedendo un mistery movie – i cattivi non possono averli in mano mentre vengono inquadrati.”