La piattaforma di streaming online più famosa del mondo è senza alcun dubbio Netflix, da sempre gli abbonamenti alla famosa pagina Californiana viaggiano su numeri davvero impressionanti, i quali hanno consentito all’azienda di conquistare letteralmente il mondo grazie ai propri servizi.

Il costo dell’abbonamento è andato però progressivamente aumentando negli anni, dettaglio che a fronte di un’innegabile miglioramento della qualità, ha fatto storcere il naso a molti utenti, i quali per cercare di ammorbidire l’uscita mensile, hanno così iniziato a dividere le credenziali di accesso con altri utenti dividendo in altrettante parti il costo mensile da pagare, usando dunque solo un abbonamento “di gruppo”.

 

 Netflix mette la parola fine

Netflix ha deciso di mettere la parola fine a questa abitudine, o non proprio, stando alle ultime dichiarazioni dell’azienda infatti, tale pratica potrà continuare ma con un supplemento da pagare nel prezzo dell’abbonamento, che consentirà di aggiungere altri utenti all’abbonamento con un proprio profilo personale con tanto di credenziali di accesso e contenuti consigliati.

Si tratta di una decisione che Netflix giustifica con il voler tutelare la sicurezza minata da un circolazione eccessiva di password e nomi utente, sebbene sia evidente la non buona propensione di Netflix verso tale pratica, de sempre ripudiata in quanto negativamente influente sugli introiti dell’azienda.

La nuova limitazione inizierà il test in Cile, Costa Rica e Perù, i cui supplementi saranno rispettivamente di 2.380 CLP (2,67€) in Cile, 2,99 USD (2,73€) in Costa Rica, ed 7,9 PEN (1,92€) in Peru, non ci è dato sapere se questa nuovo cambio policy arriverà in Europa e quando.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.