La piattaforma di contenuti in streaming Netflix ha recentemente deciso di intensificare gli sforzi contro la pratica di condividere l’account tra più persone che non vivono assieme. 

L’iniziativa principale consisterà nella possibilità di aggiungere fino a due “account secondari” a pagamento, anche se a una cifra nettamente minore di un abbonamento intero. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Netflix stanca delle condivisioni improprie dell’abbonamento

I test inizieranno presto ma solo in Cile, Costa Rica e Perù. La possibilità sarà concessa solo agli abbonamenti di livello Standard e Premium; ogni membro extra costerà 2.380 pesos cileni, 2,99 dollari statunitensi e 7,9 nuovi sol peruviani. Per contesto i prezzi di Netflix in Costa Rica vanno da 8,99 a 15,99 dollari statunitensi.

Ecco le parole di Chengyi Long responsabile dell’innovazione prodotti del colosso: “Abbiamo sempre reso semplice la condivisione dell’account Netflix alle persone che vivono assieme, con funzionalità come profili separati e più visualizzazioni in contemporanea nei nostri piani Standard e Premium. Anche se sono state enormemente popolari, hanno anche creato un po’ di confusione su come e quando è possibile condividere Netflix“.

Netflix testerà anche una seconda funzionalità, correlata: cioè la possibilità di trasferire il proprio profilo a un nuovo account, sia completamente separato sia uno secondario. In questo modo non si perderanno cronologia di visualizzazione, lista di cose da vedere e suggerimenti personalizzati. Non è naturalmente detto che il nuovo approccio sarà esteso a tutto il mondo. Il test serve appunto a valutarne l’efficacia.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.