northvolt

Northvolt ha detto martedì che cercherà di costruire una gigafactory in Germania, con l’azienda che spera che le prime batterie della struttura saranno prodotte nel 2025.

In una dichiarazione, il produttore di batterie con sede a Stoccolma ha affermato che lo stabilimento di Northvolt Drei sarà situato a Heide, nel nord della Germania, e fornirà batterie agli ioni di litio per il mercato europeo.

Northvolt ha affermato che la “potenziale capacità di produzione” dell’impianto dovrebbe essere di 60 gigawattora all’anno, che sarebbe “sufficiente per circa un milione di veicoli elettrici”.

L’azienda ha affermato che Northvolt Drei  sarebbe la sua terza gigafactory. Le gigafactory sono strutture che producono batterie per veicoli elettrici su larga scala. Il CEO di Tesla Elon Musk è stato ampiamente accreditato per aver coniato il termine.

Northvolt ha affermato che l’ubicazione della fabbrica nello stato dello Schleswig-Holstein le consentirebbe di attingere alla rete energetica della zona.

Ha descritto la rete come “caratterizzata da un surplus di elettricità generata dall’energia eolica onshore e offshore e rafforzata da energia pulita fornita attraverso le interconnessioni di rete in Danimarca e Norvegia”.

Northvolt è stata fondata nel 2016 e ha attratto investimenti, tra gli altri, da Goldman Sachs e Volkswagen.

“Se usi il carbone nella tua produzione, incorpori una discreta quantità di CO2 nella tua batteria, ma se utilizziamo energia pulita, possiamo costruire un prodotto molto sostenibile”, ha affermato Carlsson.

“La nostra filosofia è che le nuove industrie ad alta intensità energetica, come la produzione di batterie, dovrebbero essere stabilite in una reale vicinanza geografica al luogo in cui viene prodotta l’energia pulita”.

Anche le case automobilistiche stanno investendo

Northvolt non è il solo a cercare di fondare una gigafactory in Germania, una potenza industriale ed economica che ospita una forza lavoro altamente qualificata. Ad esempio, Tesla sta lavorando alla sua Gigafactory di Berlino-Brandeburgo.

Volkswagen ha dichiarato che nel dicembre 2021 ha comprato una partecipazione di circa il 20% di Northvolt nel tentativo di sviluppare una serie di proprie gigafabbriche in Europa, inclusa una nello stato tedesco della Bassa Sassonia.

Anche Ford ha dichiarato di aver firmato un memorandum d’intesa non vincolante con la sudcoreana SK On Co. e la turca Koç Holding.

Il MOU si riferisce alla costituzione di una joint venture incentrata sullo sviluppo di un impianto commerciale di batterie per veicoli elettrici vicino alla capitale turca di Ankara. Se tutto va secondo i piani, si spera che la produzione nello stabilimento possa iniziare entro la metà di questo decennio.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it