russia navicella

Gli astronauti hanno dovuto rifugiarsi a bordo della loro nave da trasporto perchè la Stazione Spaziale Internazionale ha volato pericolosamente vicino a un campo di detriti orbitali. Ciò è avvenuto dopo che la Russia ha lanciato lunedì nello spazio un missile anti-satellite a ascesa diretta (DA-ASAT). Il razzo ha fatto esplodere una delle sue stesse navicelle spaziali e ha diffuso in orbita migliaia di frammenti di detriti.

Mentre il laboratorio orbitante navigava attraverso un campo di detriti orbitali, o spazzatura spaziale, lunedì mattina presto, i controllori di volo hanno svegliato l’equipaggio di sette persone della ISS.

Secondo il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti (tramite Engadget), il test missilistico anti-satellite russo ha prodotto più di 1.500 pezzi di detriti orbitali tracciabili, oltre a centinaia di migliaia di pezzi più piccoli.

Il comando spaziale degli Stati Uniti ha iniziato a tracciare la spazzatura spaziale nelle prime ore del mattino, ha affermato l’Associated Press. La stazione è passata attraverso il campo di detriti ogni 90 minuti, costringendo l’equipaggio a sigillare e riaprire numerosi compartimenti più volte durante il giorno.

I quattro astronauti americani, un astronauta tedesco e due russi a bordo della Stazione Spaziale Internazionale devono rimanere vigili per i prossimi giorni.

Gli Stati Uniti hanno monitorato i test ASAT russi

Negli ultimi anni, il comando spaziale degli Stati Uniti ha monitorato i test ASAT russi. Due test della tecnologia russa Nudol ASAT sono stati annunciati dal comando spaziale statunitense nel 2020. Entrambi gli esperimenti, tuttavia, non hanno fatto emergere nessun sito distrutto.

In una dichiarazione a The Verge, il comando spaziale degli Stati Uniti ha affermato di essere “a conoscenza di un evento che ha generato detriti” nello spazio quella mattina.

Secondo lo United States Space Command, stanno attivamente cercando di descrivere il campo di detriti e continueranno a garantire che tutte le nazioni che viaggiano nello spazio abbiano le informazioni di cui hanno bisogno per spostare i satelliti se vengono colpiti. Stanno anche lavorando con l’interagenzia su questi rapporti, che include il Dipartimento di Stato e la NASA, e presto offriranno un aggiornamento.

Su Twitter, l’azienda di monitoraggio dello spazio privato LeoLabs ha verificato di aver visto molti oggetti nelle vicinanze di un vecchio satellite russo noto come Kosmos 1408, che ora è stato confermato come l’obiettivo del test ASAT.

Lunedì (15 novembre), l’amministratore della NASA Bill Nelson ha fatto esplodere un anti-satellite russo che ha messo la Stazione Spaziale Internazionale in pericolo di collisione con i detriti.

“A causa dei detriti generati dal distruttivo test anti-satellite russo (ASAT), gli astronauti e i cosmonauti della ISS hanno intrapreso procedure di emergenza per la sicurezza“, ha affermato Nelson in una dichiarazione della NASA.

Sono indignato per questa azione irresponsabile e destabilizzante“, ha aggiunto a Space.com. “Con la sua lunga e leggendaria storia nel volo spaziale umano, è impensabile che la Russia possa mettere in pericolo non solo gli astronauti partner americani e internazionali sulla ISS, ma anche i loro stessi cosmonauti“.

Secondo Nelson, gli atti sono avventati e rischiosi. Le azioni, ha aggiunto, potrebbero mettere in pericolo anche la stazione spaziale cinese e i taikonauti a bordo.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it