Appena annunciato da Disney Plus un aggiornamento che potrebbe mettere sull’attenti i suoi grandi rivali come Netflix e Prime Video di Amazon.

Disney Plus, una piattaforma in crescita rapida

Disney Plus si avvicina al secondo anniversario dalla data di lancio, raggiungendo milioni di abbonati. Nell’ultimo trimestre del 2021, ha guadagnato ben 11,8 milioni di nuovi iscritti in tutto il mondo, rispetto al precedente trimestre.

Mentre Netflix e Prime Video sono i primi due servizi di streaming al mondo, Disney Plus sta crescendo e recupera strada rapidamente.

A titolo di confronto, nell’ultimo trimestre del 2021, Netflix ha visto crescere il suo numero di utenti di 8,3 milioni, ovvero quasi 3,5 milioni in meno rispetto a Disney Plus.

Numeri a confronto, sarà una questione di tempo?

Netflix è il servizio di streaming più popolare al mondo, con circa 222 milioni di abbonati.

Il gigante dei media ha recentemente affermato che la crescita è stata ostacolata dall’aumento della concorrenza che sta affrontando, nonostante gli analisti prevedono una crescita di 5,9 milioni di utenti, nel primo trimestre del 2022.

Disney+, lanciato per la prima volta a novembre 2019, aveva inizialmente sperato di raggiungere tra i 60 ei 90 milioni di abbonati entro quattro anni dal lancio. I numeri ci dicono che sta crescendo a un ritmo impressionante. Infatti ha già superato questo obiettivo dopo poco più di 24 mesi e ora la spera di raggiungere i 230-240 milioni di abbonati entro la fine dell’anno fiscale 2024.

Nel suo ultimo rapporto finanziario, Bob Chapek il CEO della Disney ha dichiarato: “Questo segna l’ultimo anno (2022), del primo secolo (1922), di Walt Disney Company. Prestazioni come questa, unite alla nostra impareggiabile raccolta di risorse, piattaforme e capacità creative danno grande fiducia nel fatto che guideremo l’intrattenimento per i prossimi 100 anni”.

Per la gioia dei fan, Disney Plus si presta a un 2022 ricco di novità con molti e ottimi contenuti in cantiere.

 

Mirko Pili
Autore Tecnoandroid con la passione per l'informatica. Ragioniere e perito commerciale mi occupo di Trading e commercio online.