Uno dei giochi più famosi della storia è senza dubbio Grand Theft Auto, il videogioco prodotto da Rockstar games vanta un blasone a dir poco unico, conquistato negli anni grazie a tutti i vari capitoli unici nel loro genere e sempre fregiati di un livello di qualità ineccepibile.

L’ultimo capitolo giunto nelle nostre mani è il numero 5, il quale ha attraversato ben 3 generazioni di console e sembra proprio non apprestarsi al tramonto, anzi, continua a macinare utenti, grazie soprattutto alle moltissime espansioni di cui gode, soprattutto di quella online, che consente a tutti di interagire anche in modo particolare, basti pensare a GTA Real Life ad esempio, che ogni mese vanta milioni di utenti.

 

GTA Online usato per raccattare nuovi corrieri

La vicenda si è consumata in Messico, il tutto è venuto alla luce quando una donna fermata presso un posto di blocco è stata colta con le mani nel sacco, infatti nel cofano erano nascosti ben 60Kg di metanfetamina, alle domande degli agenti è emerso appunto che il reclutamento era avvenuto su GTA Online ove le avevano promesso un compenso di 2000 dollari a viaggio.

La vicenda è alquanto grottesca però lascia riflettere dal momento che spesso i videogiochi costituiscono delle piattaforme di scambio ove è possibile tranquillamente comunicare con chi ci si para di fronte, alle volte però possono effettivamente essere sguarniti da determinate tipologie di controlli, cosa che nel caso di GTA ha portato a questo tipo di risultato, verificatosi non per la natura del gioco, bensì proprio per la possibilità di comunicare.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.