Lo strumento elettronico più importante Nella routine e nemmeno dire con e senza alcun dubbio lo smartphone, il piccolo device tascabile è diventato infatti essenziale per ogni utente per poter adempiere a numerose operazioni, da quelle più banali come guardare una serie TV a quelle più complesse come gestire il proprio conto corrente.

Tale contesto porta il nostro smartphone a far viaggiare nelle proprie memorie un quantitativo di dati decisamente importante, alcuni dei quali finiscono con l’essere salvati permanentemente e quindi poi con l’accumularsi all’interno del nostro dispositivo.

Tutto ciò può portare nel tempo ad un fisiologico rallentamento del nostro smartphone il quale diventa decisamente meno scattante e prestante, tale contesto può dunque minare l’esperienza d’uso, rendendo la tratti frustrante.

Se dunque questo è il caso che riguarda anche il vostro smartphone, eccomi una semplice guida per poterlo ripristinare e farlo tornare veloce come prima.

 

Pochi passi ma efficaci

Innanzitutto prima di procedere con la guida spegnete lo Smartphone e rimuovete sim e microSD, dopodiché accendete lo nuovamente con la combinazione tasti premuta Power e volume più, così facendo esso accederà al recovery meno, all’interno del quale spostandomi utilizzando i tasti volume, dovrete selezionare le voci wipe data factory reset e wipe dalvik cache e, utilizzando il tasto Power.

Una volta effettuate queste due operazioni, spostatevi presso la voce reboot e selezionate la, una volta terminato il riavvio noterete che il vostro smartphone sarà tornato ad uno status identico a quello di quando si trovava all’interno della confezione, con la conseguente eliminazione di tutte le personalizzazioni precedentemente presenti.

Eduardo Bleve
Studente di medicina e da sempre appassionato di tecnologia, musica e curiosità scientifiche.