Il prossimo esponente della serie economica di smartphone del colosso Google sarà sicuramente il nuovo Pixel 6A e, nonostante il suo lancio non sia proprio vicino, oggi vogliamo iniziare a parlare di alcuni dettagli.

Le aspettative di fan ed appassionati dell’azienda sono alte, sapendo soprattutto come lavora Google. Andiamo a scoprire qualche indiscrezione sul nuovo dispositivo.

 

Google Pixel 6A dovrebbe arrivare tra qualche mese

Dal momento che solitamente i Pixel -A riprendono gli elementi essenziali dei top di gamma da cui derivano, non sorprende che i dummy abbiano già evidenziato una notevole somiglianza. Il taglio dei costi, necessario per inserire Pixel 6a in una fascia di prezzo inferiore, verrà presumibilmente operato da Google sul piano dei materiali costruttivi, optando magari per un più abbondante uso del policarbonato.

Per quanto riguarda la dotazione tecnica, c’è grande curiosità per il SoC: in tanti sperano di leggere il nome Google Tensor anche nella scheda tecnica di Google Pixel 6a, ma al momento non ci sono certezze: alcune indiscrezioni di mesi fa parlavano di un Qualcomm Snapdragon 778G. Quanto al resto della scheda tecnica, il display sarà sicuramente di tipo OLED e dovrebbe avere una diagonale di 6,2 pollici, mentre non ci sono informazioni sul refresh rate.

Secondo le indiscrezioni più recenti, però, il nuovo medio di gamma sarà sprovvisto della porta per il jack audio da 3,5 mm. Dal momento che neppure i Pixel 6 vanno esattamente d’accordo coi DAC esterni, probabilmente converrà convertirsi a delle cuffie true wireless come le Google Pixel Buds A. Google Pixel 6a potrebbe rimanere ancorato al buon vecchio sensore IMX363 da 12,2 megapixel, oppure abbracciare il più nuovo Samsung ISOCELL GN1 da 50 megapixel; in ogni caso, sarà affiancato da una fotocamera secondaria ultragrandangolare, ma non da un teleobiettivo. Google Pixel 6a dovrebbe debuttare a maggio al fianco del Pixel Watch, dunque molto probabilmente lo conosceremo al Google I/O 2022.

Avatar
Sono Veronica, ho 25 anni e vivo sul Lago di Como, più precisamente a Mandello del Lario, conosciuto soprattutto per la Moto Guzzi. Amo scrivere e condividere con voi tutte le novità del giorno.