Postepay: la truffa imperversa e colpisce gli utenti svuotando i conti

Anche se tutti ormai dovrebbero esserne a conoscenza, sembra che qualcuno ancora ci caschi. I tentativi di phishing sono sempre più frequenti e ben mascherati, tanto da sembrare vere comunicazioni da parte delle banche.

Tanto per non cambiare, ecco un’altra truffa con il nome di Postepay. La carta è super sicura ma qualcuno potrebbe farsi trarre in inganno semplicemente.

 

Postepay: la truffa che colpisce migliaia di utenti è ora molto più grande del previsto, ecco il testo

Nessuno credeva fosse possibile ed invece ecco tornare alla carica la truffa più pericolosa dell’ultimo mese di gennaio. Le Postepay in generale potrebbero essere colpite. Il messaggio lascia credere che sia sopraggiunto un blocco del conto, ma ovviamente non c’è nulla di vero in tutto questo. Ecco il testo, così da fornirvi una prova per identificarlo subito:

Gentile cliente (nome e cognome),

Ti comunichiamo che l’accesso e le funzioni del tuo conto Postepay Poste Italiane sono state temporaneamente disabilitate.

Questa misura è stata presa perchè hai ignorato la nostra precedente richiesta di effettuare la verifica obbligatoria del tuo profilo Online Banking.

Prima che riabilitiamo l’uso della tua carta abbiamo bisogno che ci confermi la tua identità compilando una serie di dati già inseriti sul nostro sito al momento della tua registrazione sul portale di Intesa.

Ti invitiamo a cliccare sul bottone seguente e seguire le indicazioni.

PROCEDI

Tieni presente che l’accesso ai servizi Intesa (tra quali, prelievi e pagamenti) e il loro utilizzo sono limitati finchè l’aggiornamento non viene effettuato correttamente.

Rimaniamo a tua disposizione per qualsiasi tipo di chiarimento e informazione!