fiatLa Fiat Panda originaria resterà sempre un’icona del nostro paese nel contesto dei motori. Utilizzata in versione 750cc, 1000cc ed anche in variante 4×4 ha regalato agli automobilisti anni di emozioni. Nessun servosterzo, zero comodità tecnologiche, finestrini manuali prima delle attuali versioni endotermiche. Eppure è ancora molto amata dai cultori del mondo quattro ruote.

Oggi sembra proprio che una ventata di modernità abbia iniziato a fare capolino nel mondo delk cosstruttore italiano con l’arrivo di una versione elettrica. Dopo il meritato successo della 500 elettrica sembra arrivato il momento giusto per godere della vista della Panda elettrica. Ci sarebbe una nuova immagine. Scopriamo di più.

 

Fiat Panda EV: potrebbe essere così

Il Ceo di Fiat Oliver Francois ha definito la società come un gigante dormiente che sta per risvegliarsi più agguerrito che mai.

Un gigante addormentato? Mi piace, questo è esattamente il mio punto di vista. Non abbiamo nemmeno iniziato a risvegliare il gigante.

Il numero uno del Gruppo punta ad una strategia sinergica tra i brand Fiat, FCA e PSA. Stellantis ottimizzerà le risorse senza risparmiare su un prodotto finale che potrebbe diventare un vero e proprio tormentone. Una vettura con prezzo più basso rispetto all’attuale 500 EV con voci di corridoio che la stimano in arrivo già in questo 2022.

Come potrebbe essere? Il concept originario mostra un’avvenente semplicità livreica con batterie modulari ed ampio margine di personalizzazione. La semplicità sarà probabilmente l’arma migliore nel suo arco, a ragione di una riduzione dei costi eccezionale rispetto alle aspettative.

La possiamo vedere in questa prima immagine proposta dal sito Motor in anteprima assoluta.Fiat Panda elettrica 2022

FONTEmotor