Le multinazionali e i miliardari che intendono andare nello spazio aumentano a dismisura, nonostante le critiche ricevute per i danni ambientali che questi voli non necessari comportano. Anche Amazon, con il progetto Kuiper, si aggiunge alla lista di aziende che approderanno presto nello spazio.

L’idea alla base del progetto Kuiper con cui Amazon lascerà il segno nello spazio richiama molto l’idea di Musk e SpaceX con i satelliti Starlink. Infatti, Amazon mira a lanciare i suoi primi satelliti Kuiper nel quarto trimestre del 2022, con l’intento di potenziare la connessione Internet sulla Terra. Il gigante della tecnologia ha presentato una richiesta alla Federal Communications Commission per lanciare e far funzionare i suoi primi due prototipi: KuiperSat-1 e KuiperSat-2. I satelliti verranno lanciati con ABL Space sul suo razzo RS1.

Amazon pronta a lanciare i satelliti Kuiper nello spazio per garantire la connessione Internet

Il progetto Kuiper è il nuovo piano dell’azienda per costruire una rete di 3.236 satelliti in orbita terrestre con lo scopo di fornire Internet ad alta velocità in qualsiasi parte del mondo. Kuiper è pronta a confrontarsi con la rete Starlink di SpaceX, che è la più avanzata nell’ultima generazione di sistemi satellitari a banda larga. Il team del progetto Kuiper ora conta più di 750 persone e “altre centinaia di persone” dovrebbero essere assunte nel prossimo anno. Amazon ha costruito la sede del progetto a Redmond, Washington, per testare e produrre i satelliti e prevede di aggiungere un’altra struttura nei prossimi mesi.

Simile alle “alette” che SpaceX ha aggiunto ai satelliti Starlink per ridurre la luminosità, Amazon ha affermato che uno dei due prototipi di satelliti Kuiper “includerà un parasole. Ridurrà la riflettività per mitigare il suo impatto su telescopi utilizzati sulla Terra”. Inoltre, per combattere il rischio di aggiungere detriti spaziali in orbita, Amazon ha sottolineato che i suoi prototipi Kuiper sono progettati per bruciare completamente nell’atmosfera al termine del loro ciclo di vita. L’accordo con ABL è il secondo che Amazon ha firmato con un fornitore di servizi di lancio. All’inizio di quest’anno ha stipulato un contratto con la United Launch Alliance per altri nove lanci di satelliti Kuiper.

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Innamorata perdutamente delle scienze umanistiche. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando anche la passione per la tecnologia.