Garmin presenta ufficialmente i nuovi smartwatch della linea Fenix e della linea Epix. Il Fenix ​​7 è stato migliorato con l’aggiunta di alcune funzioni, ma la vera svolta è probabilmente il nuovo Epix con un incredibile display AMOLED che ricorda molto i modelli Apple e Samsung.

Fenix 7 di Garmin presenta una serie di nuove funzioni, tra cui una torcia e uno strumento di resistenza perfetto per allenarsi o in vista di una gara importante. Il nuovo smartwatch Epix invece, come accennato poco fa, arriva sul mercato con un nuovo display AMOLED, diverso da tutti i display realizzati fino ad ora da Garmin per i suoi dispositivi indossabili.

Garmin lancia Fenix 7 e Epix, due smartwatch simili ai predecessori ma con un display del tutto diverso

Tutti i nuovi smartwatch – in totale ci sono tre diverse dimensioni sia per Fenix ​​7 che per il modello Epix – presentano un design simile al Fenix ​​6. Anche il software e il design, come altri componenti interni, sono molto simili e fortemente ispirati ai modelli precedenti. La differenza sta proprio nel display che distingue i nuovi smartwatch da qualsiasi altra gamma. Il Fenix ​​finalmente ottiene un touchscreen oltre ai pulsanti che sono sempre stati utilizzati per gestirne le funzionalità, così come il più ovvio display ad alta risoluzione che viene aggiunto all’Epix.

Il nuovo display funziona anche grazie all’energia solare. Il Fenix ​​6 esistente ha già un sistema di ricarica ad energia solare, ma c’è un miglioramento dell’efficienza fino al 200%. Gli utenti non devono più scegliere tra usare l’energia solare e continuare ad usare il semplice vetro temprato di Garmin.

Il Fenix ​​ha anche una torcia integrata nella parte superiore, nascosta su uno dei lati. Le spie luminose supportate diventano rosse o bianche laddove necessario. Riescono ad illuminare chi indossa il dispositivo ma anche tutto ciò che c’è attorno. I nuovi smartwatch includono inoltre strumenti software innovativi. Oltre allo strumento che testa il tuo stato di resistenza, sarà anche possibile calcolare ipotetici tempi di gara in base alla distanza percorsa.

Avatar
Procrastinatrice cronica e allo stesso tempo perfezionista. Innamorata perdutamente delle scienze umanistiche. Nel 2017 ho iniziato a lavorare per Tecnoandroid, riscoprendo e consolidando anche la passione per la tecnologia.