TIM ha tante frecce nel suo arco per questo 2022. Il provider italiano, con molta probabilità da qui ai mesi a venire, andrà a sviluppare in maniera sempre più costante la sua già disponibile tecnologia del 5G. Con la presenza delle reti internet di ultima generazione, il gestore si impegnerà al tempo stesso anche per completare la dismissione per le reti 3G. 

 

TIM, la sostituzione delle SIM legato all’addio della tecnologia 3G

I primi segnali in questo senso già ci sono. Proprio negli ultimi giorni, infatti, TIM ha inviato delle comunicazioni a tutti gli utenti che hanno una SIM con capacità minore di 128k. Costoro sono infatti invitati a sostituire la loro scheda presso uno degli store ufficiali del gestore nel più breve tempo possibile. Il costo del cambio della SIM sarà di 15 euro. 

Per mezzo dell’operazione di sostituzione delle SIM il gestore vuole assicurare a tutti i clienti la possibilità di navigazione con le connessioni 4G e 5G. Il costo per il cambio della SIM sarà rimborsato sotto forma di credito residuo. I clienti interessati da questo provvedimento avranno inoltre a loro disposizione consumi illimitati per le chiamate voce per un mese.

Per gli abbonati che non andranno a regolamentare la loro posizione con la SIM, TIM prevede lo stop dei servizi di rete a partire dal prossimo mese di Aprile. Nessun genere di sostituzione della SIM è previsto ad ora per i clienti che già hanno a loro disposizioni delle schede con capacità uguale o superiore ai 128k.

GennaroS
Giornalista pubblicista dal 2014, collaboratore di TecnoAndroid dal 2016. Le mie passioni nel tempo libero: l'Inter, Napoli, Roger Federer, Game Of Thrones, tutto ciò che è buona musica, viaggiare, viaggiare e ancora viaggiare.