Gli smartphone al giorno d’oggi sono diventati degli strumenti a dir poco indispensabili, i piccoli device infatti ci consentono di adempiere a numerose tipologie di attività da quelle più banali come guardare una serie TV a quelle più complesse come gestire il nostro conto corrente.

Tutto ciò porta gli smartphone a far transitare nelle loro memorie un quantitativo di dati a dir poco impressionante alcuni dei quali finiscono con l’essere salvati permanentemente, un processo che però col passare degli anni porta a un fisiologico rallentamento del dispositivo che finisce con l’essere meno prestante rispetto al solito.

Si tratta di un processo normale che però può finire col minare l’esperienza d’uso del proprio smartphone rendendola addirittura tratti frustrante.

Se questo dovesse essere il vostro caso è con una breve e rapida guida per poter ripristinare completamente il vostro device.

 

Come ripulire completamente lo smartphone

Innanzitutto prima di procedere spegnere il device dopodiché riaccende telo con la combinazione tasti premuta Power e volume su, così facendo quest’ultimo accedere alla recovery menu all’interno del quale, spostandomi utilizzando i tasti volume, dovrete selezionare le voci wipe data factory reset e wipe dalvik cache, utilizzando il tasto volume, una volta fatto recatevi sulla voce reboot e selezionatela.

Così facendo il dispositivo si riavvierà e una volta terminato il riavvio noterete che quest’ultimo sarà tornato ad uno status identico a quello di quando si trovava all’interno della confezione, con la conseguente eliminazione di tutte le personalizzazioni precedentemente presenti, tutti i files inutili saranno di conseguenza eliminati.