L’operatore virtuale PosteMobile ha recentemente deciso di prorogare la propria gamma di offerte Creami Relax da 6 euro al mese fino al prossimo 18 gennaio 2022.

Si tratta delle offerte di rete mobile Creami Relax 100, Creami Relax 20 e Creami Relax 20 Special, disponibili esclusivamente in ufficio postale e composte da minuti illimitati, SMS illimitati e fino a 100 Giga di traffico dati ogni mese. Scopriamo insieme il bundle delle offerte.

 

PosteMobile proroga la gamma Creami Relax fino al 18 gennaio 2022

Le offerte che andremo ad elencarvi sono disponibili per tutti i nuovi e già clienti dell’operatore. Per i nuovi clienti è previsto un costo di 15 euro per l’acquisto della nuova SIM ricaricabile, mentre i già clienti devono pagare un prezzo di 19 euro per il cambio offerta. La Creami Relax 100 comprende minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali e 80 Giga di traffico dati mensile, il tutto al costo di 10 euro al mese dal primo al terzo rinnovo. Fino al sesto rinnovo, il prezzo diventa pari a 9 euro al mese, mentre a partire dal settimo rinnovo si pagano 8 euro al mese. Dal 13° mese aumenta anche il traffico dati incluso nell’offerta, passando da 80 Giga a 100 Giga mensili.

La Creami Relax 20 comprende invece minuti illimitati verso tutti i numeri fissi e mobili nazionali, SMS illimitati verso tutti i numeri nazionali e 10 Giga di traffico dati al prezzo di 8 euro al mese dal primo al terzo rinnovo. Il costo è decrescente anche con questa offerta PosteMobile, ma in questo caso scende a 7 euro al mese dal quarto al sesto rinnovo e a 6 euro al mese dal settimo rinnovo in poi. Dal 13° mese aumenta anche il traffico dati incluso nell’offerta, passando da 10 Giga a 20 Giga mensili.

Con la gamma Creami Relax sono inclusi senza costi aggiuntivi i servizi di reperibilità Ti cerco e Richiama ora, il controllo del credito residuo al numero 401212, il servizio hotspot e l’avviso di chiamata. Il traffico internet viene tariffato sui KB realmente consumati per la navigazione, mentre il traffico voce non presenta scatto alla risposta e prevede una tariffazione al secondo.