L’ente nazionale più famoso è conosciuto in tutto il paese è senza alcun dubbio posteitaliane, la signora in giallo vanta infatti un bacino di utenti a dir poco incredibile conquistato nel tempo grazie ai propri servizi sempre bene integrati con l’infrastruttura del paese e con costi di gestione davvero competitivi.

Questo contesto ha reso il nome di poste italiane davvero autorevole nel panorama delle aziende italiane, situazione che però c’è la un lato oscuro davvero ingombrante, spesso infatti il buon nome di poste italiane viene sfruttato dei truffatori per avviare delle vere e proprie campagne di phishing ai danni dei clienti.

Queste campagne prendono corpo in mail o sms truffaldini pensati con lo scopo di indurre chi legge a far trapelare inavvertitamente i propri codici di sicurezza per l’accesso ai conti BancoPosta.

 

SMS di phishing contro il conto BancoPosta

Come potete ben leggere l’sms che recentemente ci stanno segnalando riferisce il concetto, quest’ultimo infatti avvisa l’utente di un’anomalia riscontrata sul conto BancoPosta da dover risolvere presso un apposito link inserito più in basso, il quale rimanda ad una falsa area clienti di Poste Italiane la quale ricalca fedelmente il design di quella originale, solo che una volta digitate le vostre credenziali, queste ultime verranno spedite ai creatori della truffa.

Il consiglio è ovviamente molto semplice, abbiate occhio scettico e non vi fidate, dal momento che spesso i messaggi phishing inducono il lettore a compiere determinate azioni come gli accessi, dunque è abbastanza facile notare il pericolo, senza tener conto che Poste non usa banalissimi SMS.