La Luna è indubbiamente uno dei corpi celesti più interessanti all’interno del nostro Sistema Solare, essa è il nostro satellite naturale ed è anche l’unico corpo che l’uomo al momento è stato in grado di raggiungere fisicamente grazie alle varie campagne spaziali.

Nonostante sia stata studiata in lungo e in largo grazie alle osservazioni e ai vari rovers che le hanno fatto visita nell’arco dell’ultimo decennio, il nostro satellite alle volte è ancora in grado di offrire delle sorprese, o dei misteri è il caso di dire, recentemente infatti il rover YuTu 2 spedito dalla Cina aveva inquadrato una strana formazione di forma cuboidale che in quelle immagini non richiamava nulla di conosciuto, fattore che ha contribuito a creare un alone di mistero, svelato solo recentemente grazie all’avvicinamento del rover stesso che dopo circa un mese e mezzo ha fornito un’immagine dettagliata.

 

Il cubo finalmente prende forma

A quanto pare anche questa volta i sostenitori delle teorie paleoastronautiche dovranno mettersi l’anima in pace, il cubo infatti altro non è che una banalissima roccia, la quale tra l’altro da lontano sembrava ben più onerosa in termini di dimensioni rispetto alla realtà, l’unico fatto curioso è che con un po’ di fantasia la sua forma e il suo andamento bitorsoluto richiamano l’aspetto di un coniglio accovacciato, dettaglio che le è valso il nome di “Jade Rabbit “, ossia “Coniglio di Giada” alla traduzione in italiano.

Il mistero è dunque svelato, si tratta di un roccia al limite con un cratere, c’era indubbiamente da aspettarselo, però si sa, i misteri dello spazio intrigano sempre.