L’assistente digitale Alexa in alcuni casi è più di un semplice assistente. Una ricerca dimostra che il 62% degli anziani si sentono meno soli grazie ad Amazon Alexa. Il 98% si sente più a suo agio ad interagire con altre persone tramite la tecnologia.

Gli assistenti vocali hanno svariati usi per la vita di tutti i giorni ma la ricerca di Voice4Health mette in luce quanto possano diventare validi alleati dei più anziani. Si tende a pensare che la tecnologia sia fin troppo presente nelle nostre vite ma talvolta questo è un bene. Soprattutto per i più anziani, ma non solo, i dispositivi come Alexa incrementano notevolmente il nostro stato di benessere e riducono invece lo stress psicologico, soprattutto in periodi come questi dove è difficile mantenere la calma a causa della pandemia.

La pandemia ha trasformato le modalità con cui comunichiamo, in modo anche abbastanza forzato. Anche i più restii hanno ceduto almeno una volta a fare una videochiamata in più, a giocare online, a lavorare e studiare da casa. Oppure, a rimanere in contatto da remoto con amici e parenti. Inoltre, la crescente adozione dello Spid, le prenotazioni online per i vaccini o la digitalizzazione del fascicolo sanitario, sono tutti parte di un grande cambiamento degli ultimi tempi proprio in questa direzione.

Amazon Alexa: assistenti digitali che aumentano il benessere soprattutto dei più anziani

La ricerca citata poco fa è stata realizzata con la collaborazione di 60 uomini e donne tra i 65 e gli 80 anni, tutte in possesso di Amazon Alexa. «Dal punto di vista emotivo – ci spiega la ricercatrice della Cattolica Serena Barello – il 52% degli intervistati dichiara di aver mantenuto un elevato stato di benessere anche nelle settimane successive alla sperimentazione. Ma di tutto rilievo è anche l’impatto sulle relazioni sociali – prosegue Barello. Dopo la sperimentazione, ben il 62% degli intervistati ha avuto la sensazione di sentirsi meno solo. Mentre il 98% ha espresso una maggior volontà di comunicare con altre persone mediante le nuove tecnologie».

Questa prima sperimentazione, che dovrà essere consolidata con altri studi evidenza anche la facilità d’uso d’Alexa a qualsiasi età. Durante la prima settimana di sperimentazione, le persone intervistate sono state invitate ad eseguire azioni ed esercizi specifici. In un secondo momento, durante la settimana successiva, hanno utilizzato Alexa liberamente. Tutte le sensazioni e valutazioni personali raccolte in un diario sono state analizzate dai ricercatori dell’Università Cattolica di Milano.