TIM: due nuove offerte per gli utenti Iliad e Vodafone fino a 50GB

TIM si prepara ad un 2022 che sarà ricco di sorprese e di novità per tutti i suoi abbonati. Il provider italiano proprio nel corso dei prossimi mesi punterà sempre più risorse per lo sviluppo delle reti 4G e 5G. Al tempo stesso però una conseguenza di tale cambio di passo sarà l’avvio della dismissione per le reti 3G. 

 

TIM, la sostituzione delle SIM legate alla tecnologia 3G

Già verso la fine del 2021 molti clienti di TIM hanno ricevuto un avvertimento in tal senso. I clienti che hanno una SIM con capacità minore di 128k hanno ricevuto un invito a recarsi presso uno degli store ufficiali di TIM sul territorio italiano al fine di aggiornare la SIM con schede di nuova generazione. Il prezzo previsto per la sostituzione delle schede SIM sarà pari a 15 euro. 

Il gestore vuole assicurare a tutti i clienti le nuove SIM con capacità superiore a 128k al fine di garantire a tutti la possibilità di navigazione con le connessioni 4G e 5G. Ovviamente il gestore andrà a rimborsare il costo di 15 euro con credito residuo. Gli utenti che dovranno effettuare il cambio riceveranno anche consumi illimitati per le chiamate voce.

Tutti gli abbonati che non provvedono alla sostituzione della scheda SIM non potranno più beneficiare dei servizi di rete a partire dal prossimo mese di Aprile. Nessun cambiamento è invece previsto per quei clienti che già sono in possesso di schede SIM con dimensione uguale o superiore alle 128k. L’obiettivo di TIM resta quello di eliminare in via progressiva le sue reti 3G nel corso del 2022.