Gli smartphone al giorno d’oggi sono diventati degli strumenti a dir poco essenziali nella routine di ognuno di noi, i piccoli device tascabili infatti ci consentono di adempiere a numerose operazioni da quelle più banali come guardare un film in streaming a quelle più complesse come gestire un conto corrente.

Tutto ciò li porta nel tempo a far transitare nelle loro memorie un quantitativo di dati davvero oneroso, un processo che finisce nel tempo con il portare lo smartphone ad un progressivo rallentamento facendogli perdere la sua reattività e rendendo l’esperienza d’uso è decisamente poco gradevole al suo proprietario.

Si tratta di un processo normale ma purtroppo inesorabile che nel tempo non fa altro che minare la fluidità del proprio smartphone rendendolo a tratti quasi snervante durante l’utilizzo.

 

Come rigenerare uno smartphone troppo saturo

Se dunque vi doveste trovare nella nella situazione in cui il vostro smartphone è diventato troppo lento e voleste dargli una bella pulita, ecco la guida che fa per voi.

Innanzitutto spegnere il dispositivo e rimuovete microSD e sim, dopodiché è accendete lo con la combinazione tasti premuta Power ed uno in più, così facendo accederete al recovery menu all’interno del quale, spostandovi utilizzando i tasti volume e selezionando le opzioni con il tasto Power, dovrebbe selezionare le voci wipe data factory reset wipe dalvik-cache, dopodiché selezionate l’opzione reboot, così il vostro smartphone si riavvierà.

Una volta terminato il riavvio, noterete che il vostro smartphone sarà tornato come quando era in confezione con la conseguente eliminazione di ogni personalizzazione presente prima.