asteroide

Un asteroide più grande del Big Ben passerà davanti alla Terra nel nuovo anno. La roccia spaziale, soprannominata Asteroid 2013 YD48 dalla Nasa, è alta 104 metri e l’11 gennaio passerà accanto al nostro pianeta a una distanza di 3.480.000 miglia.

Anche se questa potrebbe sembrare una grande distanza, la Nasa lo classifica come Near-Earth Object (NEO), e cio’ lo classifica come qualsiasi asteroide o cometa che si avvicina a 1,3 au di unità astronomiche, poco più della distanza tra la Terra e il Sole. Un au è l’equivalente di 93 milioni di miglia.

Secondo la Nasa, qualsiasi asteroide di 140 metri di diametro o più grande potrebbe essere devastante se si schiantasse sulla Terra, rilasciando più energia di mille bombe atomiche, anche se questo asteroide non si avvicinerà abbastanza al pianeta da essere preoccupante.

L’ultima volta che un asteroide ha colpito il pianeta è stato otto anni fa in Russia, ma è esploso nell’atmosfera.

L’asteroide 2013 YD48 non è l’unico a fare un avvicinamento ravvicinato alla Terra nel nuovo anno: altri quattro sono destinati a sorvolare il pianeta prima di questo.

Ecco gli asteroidi che ci passeranno accanto

Il primo è 2021 YK, un asteroide largo 12 metri, che volerà entro 118.000 miglia dal pianeta questa domenica.

Dopodiché sarà il 2021 YQ delle dimensioni di un aeroplano, che è largo 64 metri e passerà vicino alla Terra a 1.330.000 miglia il 5 gennaio.

Successivamente sarà il 2014 YE15, che è largo solo 7 metri, e passerà quattro giorni dopo, il 6 gennaio, entro 4,6 milioni di miglia dalla Terra.

Infine, l’AP1 2020 largo quattro metri passerà il giorno successivo a una distanza di 1,08 milioni di miglia.

Due giorni fa, un altro “asteroide potenzialmente pericoloso“, 2017 AE3, ha sorvolato la Terra a una velocità di 20 KM al secondo prima di schizzare nello spazio. Ora non tornerà sul pianeta fino al 2109.

Il mese scorso, la Nasa ha lanciato la sua missione “Dart” per collidere intenzionalmente con un asteroide per testare se futuri oggetti pericolosi potrebbero essere deviati, se mai si rivelassero dannosi per il pianeta.