unicredit

Attenzione alle truffe che svuotano i conti correnti tramite la tecnica dello “spoofing”. Una truffa che arriva via sms e sulla quale l’istituto bancario ha lanciato l’allarme nei giorni scorsi, stiamo parlando della truffa ai danni di Unicredit e dei suoi clienti.

I clienti del noto istituto di credito potrebbero ricevere un sms che sembra inviato dalla banca, completamente straniera, che chiede alla potenziale vittima di aggiornare i propri dati di accesso al servizio di Home Banking.

Per effettuare l’operazione, il malcapitato è invitato a cliccare su un link contenuto nel testo del messaggio, al quale hanno effettivamente accesso i truffatori, i quali, ricevendo le credenziali di accesso, riescono a svuotare il conto corrente rubando tutti i dati.

Ecco come funziona la truffa: Unicredit mette in guardia

Lo spoofing viene utilizzato anche per falsificare un numero di telefono, quindi, sottolinea Unicredit, bisogna diffidare dei call center fasulli che chiedono alle loro vittime codici segreti di carte di credito o credenziali per accedere ai servizi internet della banca.

Nessun istituto finanziario ti invierà un SMS chiedendoti di aggiornare i dati del tuo conto o di confermare il codice bancomat. Pertanto, Giovanni D’Agata, presidente del “Desktop Rights”, sottolinea ai correntisti, se si riceve un messaggio che sembra provenire dalla propria banca o da un commerciante con cui si fa affari e viene chiesto di cliccare su qualcosa nel messaggio , sei senza dubbio una truffa.

In caso di dubbio, è meglio chiamare direttamente la banca o il commerciante. Non fare mai clic su un collegamento o un numero di telefono in un messaggio di cui non sei sicuro.