I BlackBerry più vecchi, e non solo, non saranno più prodotti a partire da domani, 4 gennaio. “Non funzioneranno più in modo affidabile”, spiega l’azienda. Non saranno più in grado di scambiare dati, messaggi o effettuare telefonate, comprese quelle di emergenza. Dopo anni e anni di attività e alcuni tentennamenti, la fine annunciata tempo fa è arrivata.

I BlackBerry sono stati tanto amati e anche tanto odiati nel tempo. Tuttavia, hanno contribuito indubbiamente a guidare la rivoluzione nel mondo dei dispositivi mobile, sempre in prima linea nel mondo del business e della tecnologia. Si è parlato spesso della “morte dei BlackBerry” ma questa volta smetteranno davvero di funzionare.

BlackBerry: la fine è finalmente giunta per uno dei marchi più amati

Nel 2016, dopo esser stati sostituiti in gran parte da Apple e altre aziende, BlackBerry ha annunciato che avrebbe smesso di produrre smartphone per concentrarsi sulla fornitura di strumenti di sicurezza ad aziende e governi. Ha venduto il marchio ad altre aziende che hanno creato dispositivi alternativi.

Già nel 2020, BlackBerry ha annunciato per la prima volta che i dispositivi dell’azienda oltre a diminuire sul mercato avrebbero anche smesso di funzionare. I telefoni che eseguono uno qualsiasi dei sistemi operativi della società, sia la versione 7.1 che quelle precedenti, hanno ricevuto una comunicazione con la “data di cessazione del dispositivo” che risale all’inizio del 2022.

La prossima settimana, infatti, quella data si concretizzerà per tutti gli utenti. BlackBerry ha lasciato inizialmente il software, anche se non correttamente funzionante, come forma di ringraziamento per tutti i consumatori che negli anni si sono affidati all’azienda.  “Un’espressione di ringraziamento ai nostri fedeli partner e clienti“, ha affermato.