IPTV: la Guardia di Finanza ferma 240 persone in Italia, multe fino a 1000 euro

Lo streaming IPTV anche nel nuovo anno sarà una garanzia per quegli appassionati di calcio, sport e cinema che vorranno accedere ai contenuti delle tv a pagamento senza i classici ticket. In un solo pacchetto lo streaming illegale assicura i canali di Sky, DAZN, Amazon Prime Video e Netflix.

IPTV, nel 2022 nuove sanzioni per tutti i trasgressori

A dare slancio alla tecnologia dello streaming illegale c’è ovviamente il fattore dei prezzi da ribasso. In media coloro che si affidano all’IPTV con un abbonamento annuale dal valore di 100 euro riescono ad ottenere libero accesso alle principali Pay tv.

Nel 2022 però lo scenario potrebbe cambiare. Ai risparmi, gli utenti devono aggiungere il fattore delle possibili sanzioni. Già nelle ultime settimane molti trasgressori hanno ricevuto multe molto salate, sino a 30mila euro. Per i casi di recidiva è stata inoltre prevista anche la reclusione sino a tre anni.

Attenzione anche a quelle che potrebbero essere le potenziali truffe della rete. Molte persone, su WhatsApp o su Telegram, si sono trovate a pagare ticket IPTV senza ricevere in cambio alcun servizio.

Gli abbonati che optano per lo streaming senza un abbonamento regolare per Sky o DAZN adoperano in alcune circostanze anche la tecnologia dei canali VPN. Di per sé, la tecnologia è legale e rappresenta uno strumento consigliassimo e facile da usare per qualsiasi utente per navigare protetti in rete, e che se usato con i più noti servizi di streaming (Netflix, Amazon Prime Video) da accesso a cataloghi più vasti. NordVPN, la migliore VPN attualmente in rete, offre un ottimo servizio ed è in offerta con un prezzo scontatissimo.