whatsapp signal

Molte persone ultimamente sono state indecise su quale app di messaggistica sia la migliore per loro. In particolare, quale è la più sicura.

Recentemente c’è stata una transizione da WhatsApp a Telegram e Signal, che è stata principalmente generata da problemi di privacy. In questo post, faremo luce su come queste app sono diverse e ti aiuteremo a scegliere quella migliore per le tue esigenze.

WhatsApp contro Telegram contro Signal

Di recente, c’è stata una notifica su WhatsApp che chiedeva il consenso degli utenti per condividere i propri dati personali con Facebook. La notizia ha suscitato un acceso dibattito virtuale sui problemi di privacy di WhatsApp, un’app di proprietà di Facebook.

Pertanto, oltre il 25% degli utenti di WhatsApp ha dichiarato che passerebbe ad altre app che forniscono una migliore privacy (come Telegram o Signal).

Al momento Whatsapp vince

WhatsApp è stata l’app di messaggistica più popolare al mondo negli ultimi anni. Se guardiamo ai numeri, non sembra che presto cederà gran parte della sua quota di mercato ai suoi concorrenti. WhatsApp appartiene alla società Facebook, che l’ha acquisita nel 2014.

L’app offre anche un’alternativa aziendale, creata appositamente per le aziende che necessitano di uno strumento di messaggistica istantanea per i propri team. WhatsApp Business offre profili aziendali, etichette per chat/contatti, messaggi automatici e risposte rapide per rispondere tempestivamente ai tuoi clienti.

Oltre a questo, è un’app interessante da usare quando chatti con la tua famiglia e i tuoi amici ed è sicuramente un buon contendente per la migliore app di messaggistica istantanea, in termini di funzionalità.

Caratteristiche dell’app:

  • Disponibile su Android, iPhone, Windows e Mac
  • Messaggi gratuiti, chiamate audio e videochiamate
  • Chat di gruppo di oltre 250 utenti
  • Alternative alle app Web e desktop
  • Multimedia e condivisione di documenti
  • Fotocamera integrata
  • Messaggi vocali
  • Crittografia end-to-end