serie netflix

Netflix dà e Netflix toglie. E alla fine del 2021 è stato un bagno di sangue particolare, con 16 spettacoli cancellati definitivamente dalla piattaforma.

Sebbene alcuni di questi 16 spettacoli fossero anonimi, come “Hit & Run“, “The Duchess” o la serie dominatrice “Bonding“, ci sono state alcune cancellazioni che hanno fatto scalpore e hanno spinto l’indignazione dei fan.

Ad esempio, la serie fantasy “Cursed”, una versione della storia di King Arthur con Katherine Langford (“13 Reasons Why”) e diretta da Frank Miller (“300”, “Sin City”), ha ottenuto la cancellazione dopo solo una stagione. Anche avere una leggenda dei fumetti non e’ stato abbastanza per salvare questo spettacolo.

Serie simili con grandi star attaccate includono la sitcom di Jamie Foxx, “Dad, Stop Embarrassing Me!”, lo spettacolo di Kevin James “The Crew”, ambientato nel mondo della NASCAR e interrotto a luglio dopo la prima a febbraio, l’epopea di supereroi “Jupiter’s Legacy” con Josh Duhamel e Leslie Bibb, e ovviamente il tanto acclamato adattamento live-action dell’epico anime “Cowboy Bebop” con John Cho, che ha provocato un’ondata di messaggi devastati dai fan e dal cast.

Altri spettacoli che lasceranno la piattaforma

“Country Comfort”, con Katherine McPhee e l’attore televisivo Eddie Cibrian, è stata una piacevole interpretazione da cowboy del set di “The Sound of Music” (è una cantante country che accetta un lavoro come tata per un cowboy vedovo). Ma a quanto pare, non aveva un fascino abbastanza ampio da durare.

Infine, ecco l’elenco completo degli spettacoli Netflix cancellati di quest’anno:

  • “Castlevania”;
  • “The Duchess”;
  • “The Last Kingdom”;
  • “The Irregulars”;
  • “Jupiter’s Legacy”;
  • “Grand Army”;
  • “Dad, Stop Embarrassing Me!”;
  • “Bonding”;
  • “Mr. Iglesias”;
  • “The Crew”;
  • “Country Comfort”;
  • “Cursed”;
  • “Hit & Run”;
  • “Dash & Lily”;
  • “Cowboy Bebop”;
  • “Julie and the Phantoms”;