stop bollette luce e gas codacons

Il nuovo anno inizia con notizie pessime per i contribuenti italiani. Il 2022 sarà infatti l’anno nero per il pagamento delle bollette gas e luce. La crisi dei conti per l’energia domestica, già iniziata durante il mese di Ottobre, è destinata a prolungarsi con esiti ancora più complessi nel corso dei prossimi mesi.

 

Bollette, per il 2022 costi più alti sino a 1000 euro

Già a partire da Gennaio sono attesi nuovi rincari per i pagamenti delle componenti luce e gas. Per le bollette della luce, gli aumenti dovrebbero superiore il tasso del 50% rispetto ai costi di Gennaio 2021. Leggermente sopra il 40% invece gli aumenti previsti, sempre rispetto a Gennaio 2021, per il pagamento delle bollette gas. In linea di massima, stando alle prime valutazioni degli analisti i rincari per ogni nucleo familiare in Italia potrebbero superare la quota dei 1000 euro. 

Rispetto a numeri che assumono proporzioni sempre più preoccupanti a poco servirebbe il fondo messo a disposizione dal Governo con 5 miliardi di euro per aiutare i cittadini più in difficoltà per i pagamenti delle bollette. Le risorse del Governo a partire dal prossimo 2022 saranno indirizzate verso una rimodulazione dei tassi per l’IVA e per le commissioni sulle bollette. Ancora da stabilire però quali saranno le modalità per l’accesso dei singoli contribuenti al fondo dell’esecutivo.

Le associazioni di categoria, alla luce di una crisi perdurante e di uno scenario sempre più preoccupante continuano a chiedere ulteriori risorse. Il pericolo che gli aumenti delle bollette possano intaccare la ripresa economica di questi mesi è sempre più concreto.