monete rare

Gli Stati Uniti hanno prodotto un gran numero di monete nella loro storia, molte delle quali interrotte a causa dell’età o di errori di conio, e talvolta anche come parte di un cambiamento nelle politiche del governo. Diversi collezionisti in tutto il mondo ora possiedono molte di queste monete storiche, e alcune di esse sono così rare che per lungo tempo la loro esistenza è stata considerata una leggenda.

Tuttavia, l’avanzare del tempo e il crescente interesse per la numismatica hanno riportato alla ribalta alcune di queste monete rare, poiché sempre più persone iniziano a estrarle dalle loro collezioni. Di seguito è riportato un elenco di alcune delle monete statunitensi più rare che puoi trovare fino ad oggi e i loro valori.

1933 Saint-Gaudens Doppia Aquila

Questa è una delle monete più rare esistenti ed è una delle uniche monete in questa lista che non ha quasi mai visto la luce del giorno. Nel 1933, gli Stati Uniti erano nel bel mezzo della grande depressione. Nel tentativo di porre fine alla crisi bancaria degli anni ’30, il presidente Roosevelt emise un ordine esecutivo che interrompeva il gold standard e rendeva illegale per il pubblico il possesso di monete d’oro, lingotti d’oro e certificati d’oro.

Questo ordine è arrivato dopo che la zecca di Filadelfia aveva prodotto 445.500 esemplari delle monete d’oro da 20 dollari Saint-Gaudens Double Eagle. Ciò significava che le monete non entrarono mai in circolazione e furono invece distrutte alla fine del 1934.

Ufficialmente, solo due monete sono state risparmiate dalla distruzione, entrambe sono state presentate alla Collezione Numismatica Nazionale degli Stati Uniti dalla zecca degli Stati Uniti. Tuttavia, il personale della Zecca è riuscito a contrabbandare 20 monete, salvandole dal processo di fusione.

Il furto fu scoperto nel 1944 e i servizi segreti statunitensi riuscirono a recuperare 19 monete. Nove di loro sono state distrutte, mentre 10 sono in deposito dopo essere state sequestrate nel 2005 dal governo.

L’unico esemplare conosciuto in mani private è quello acquistato dal re Farouq d’Egitto nel 1944, poco prima che venisse scoperto il furto. Scomparve quando fu deposto nel 1952, ma nel 1996 la moneta riemerse di nuovo. Il governo degli Stati Uniti ne ha riacquistato il possesso dopo che è stato raggiunto un accordo con il rivenditore nel 2001. Il governo ha venduto la moneta all’asta a un offerente anonimo per 7,59 milioni di euro, rendendola una delle monete più costose esistenti.

Penny di rame del 1943

Questa moneta, nota anche come penny di grano di rame del 1943, è una delle più rare della serie Lincoln cent. Solo circa 40 di queste monete sono state coniate dopo che si è verificato un errore durante il passaggio da grezzi in rame a quelli in acciaio. Questo errore è stato scoperto dopo la seconda guerra mondiale, ma ad oggi ne è stata confermata l’esistenza solo 12.

Sono state create numerose contraffazioni, sia modificando le date sulle monete che sono state rilasciate più tardi in quel decennio, sia mediante placcatura in rame di monete d’acciaio dello stesso anno. Il modo migliore per testare l’autenticità della moneta sarebbe utilizzare un magnete, poiché le monete placcate in rame sono altamente magnetiche. Un centesimo di rame in ottime condizioni è stato venduto per oltre 200.000 euro nel 2004 e il valore medio della moneta è stato fissato a circa 60.000 euro.

1913 Liberty Head Nickel

Questa moneta da cinque cent è stata coniata in quantità molto limitate poiché è stata fatta senza l’approvazione della zecca degli Stati Uniti. È una delle monete più rare e ambite nei circoli numismatici, con solo cinque esemplari mai prodotti. Tre di questi sono in collezioni private mentre gli altri due sono in musei.

Questa serie di monete ha battuto moltissimi record in passato. La prima moneta a rompere la barriera di 100.000 dollari è stata una Liberty Head Nickel del 1913 nel 1972, così come la prima moneta a rompere la barriera di 1 milione nel 1996.

L’esempio più famoso del Liberty Head Nickel del 1913 è il nichel Olsen, dal nome del famoso numismatico Fred Olsen. Sebbene non sia l’esemplare meglio conservato della serie, ha la storia più ricca, essendo passato di mano numerose volte da quando Olsen lo vendette al re Farouq d’Egitto negli anni ’40. È persino apparso in televisione in prima serata, essendo stato oggetto di un episodio di Hawaii Five-O nel 1973.

Quando è stato messo all’asta nel 2010, Heritage Auctions lo ha venduto per oltre 3,7 milioni di dollari a un offerente anonimo, rendendo questa una delle vendite più costose del 21° secolo.