L’ente nazionale più famoso è conosciuto in tutto il paese e senza alcun dubbio poste italiane, la signora in giallo infatti vanta una platea di clienti a dir poco assoluta conquistata negli anni grazie ai propri servizi sempre al passo coi tempi e profondamente integrati con infrastrutture del paese, basti pensare alle Postepay o ai conti BancoPosta.

Tutto ciò ha reso il nome di poste italiane decisamente altisonante, tale contesto però nasconde un lato oscuro decisamente prepotente infatti il buon nome di poste viene spesso sfruttato dei truffatori per avviare dei veri e propri attacchi phishing ai danni dei clienti di quest’ultima, nell’intenzione di rubare loro i codici di sicurezza ai conti BancoPosta per poterli derubare.

Questo tipo di sms varia nella forma ma non nello satura, spesso infatti inducono che legge a compiere delle azioni in modo da far trapelare inavvertitamente i codici di sicurezza.

 

SMS di phishing contro BancoPosta

Come potete leggere il nuovo sms di phishing che molti ci stanno segnalando ribadisce il concetto, quest’ultimo infatti avviso il cliente di un’anomalia riscontrata sul conto BancoPosta invitando il lettore ad agire immediatamente effettuando l’accesso presso un apposito link inserito più in basso.

Quel link rimanda però alla pagina di fishing vera e propria, quest’ultima infatti ricalca fedelmente il design della pagina originale fatto sta che è una volta digitate le vostre credenziali verrebbe immediatamente copiate e inviate al creatore della truffa.

Il consiglio e ovviamente banale ma il più efficace fra tutti, fate attenzione e abbiate occhio scettico dal momento che poste italiane non usa sms così caserecci per le comunicazioni.