netflix

È quasi Natale, ma ciò non significa che le società come Netflix e Apple TV presentino esclusivamente film e programmi TV festivi a tema. In effetti, questo fine settimana, c’è una notevole assenza di film natalizi, rispetto agli altri anni.

La serie tv più guardata invece è la stagione 2 di The Witcher, che getta di nuovo nella mischia Geralt, cacciatore di mostri interpretato da Henry Cavill, anche se, data la quantità di neve artificiale che Netflix ha pompato nella seconda uscita della serie, potrebbe anche essere considerato un classico di Natale.

Inoltre, ci sono molti altri nuovi film e programmi TV da scoprire in base alla piattaforma di streaming che si sceglie: scopriamone alcuni.

The Witcher stagione 2 (Netflix)

The Witcher, la serie fantasy ad alto budget di Netflix, torna per la sua seconda stagione questa settimana, pronta a continuare le avventure di Geralt.

Dopo il drammatico finale della prima stagione, i nuovi episodi portano avanti nuove sfide per Henry Cavill, che continua il suo viaggio con Ciri (Freya Allan). Abbiamo descritto la seconda stagione dello show come “più ambiziosa, ricca di azione ed emotivamente più coinvolgente”.

Inoltre, in un’intervista con Cavill, la showrunner Lauren Schmidt Hissrich e il resto del cast principale dello show prima dell’uscita della stagione 2, ha detto che il pubblico può aspettarsi un’azione “più grande ed espansiva” ma anche una storia “più intima, emotiva e privata”.

Il canto del cigno (Apple TV Plus)

Continua la recente ondata di contenuti di Apple TV Plus con Swan Song, che debutta contemporaneamente sulla piattaforma streaming e nei cinema questa settimana.

Il protagonista è Mahershala Ali nei panni di Cameron Turner, un marito e padre con diagnosi di una malattia terminale a cui è stata offerta la possibilità di proteggere la sua famiglia dal misterioso dottore Glenn Close.

A nostro avviso, suona come una premessa abbastanza intrigante anche senza il potere della star legato al progetto, ma sia Ali che Close rimangono due degli attori più affermati che lavorano oggi.

La mano di Dio (Netflix)

In The Hand of God, l’eccentrica famiglia e la vita di un giovane adolescente nella Napoli degli anni ’80 vengono improvvisamente sconvolte dall’arrivo elettrizzante di una leggenda del calcio e da un incidente scioccante.

Questo segna il tanto atteso ritorno sullo schermo del regista Paolo Sorrentino (La grande bellezza, Il giovane papa) e costituisce anche un ritratto parzialmente autobiografico della sua giovinezza. Come è tipico della filmografia di Sorrentino, l’attore italiano Toni Servillo recita in un ruolo da protagonista.