Ci sono stati utenti in grado di inserire un jack funzionante per le cuffie su un modello recente di iPhone o che hanno installato una porta USB-C. Di recente qualcuno è riuscito a smontare il famoso smartphone di nicchia LG Wing dell’anno scorso (con il suo esclusivo set-up a doppio schermo), per trasformare il pannello secondario più piccolo in una sorta di cavalletto mobile che regge l’intero dispositivo come un selfie stick.

Questa variante dell’LG Wing è stata realizzata da un creatore del sito di streaming cinese Bilibili. A quanto pare, la scheda e la maggior parte dei componenti interni del telefono, comprese le fotocamere posteriori, si adattano perfettamente al display di forma quadrata. Per quanto riguarda la batteria, è inserita tra i componenti interni del telefono e lo schermo stesso (abbastanza pericolosa come procedura). Il telaio è personalizzato e più spesso dell’originale per ospitare l’intero assemblaggio.

LG Wing: smartphone trasformato in una sorta di schermo-cavalletto che regge il display principale

Il primo pensiero vedendo questo smartphone alternativo può essere riassunto con un’iconica citazione di Jurassic Park. “I tuoi scienziati erano così preoccupati se potevano o no, non si sono fermati a pensare se avrebbero dovuto”. Non bisogna fraintendere, è davvero impressionante e il risultato sembra persino carino. Tuttavia, questo dispositivo non ha ragione di esistere e in realtà non risolve alcun problema reale. Un piccolo telefono di forma quadrata probabilmente non piacerebbe a nessuno nella vita reale, poiché Android non è pensato per funzionare su questa forma e dimensione dello schermo.

Ci sono anche problemi funzionali: dov’è il vivavoce? Dov’è il sensore di prossimità? Fare chiamate su questo smartphone deve essere un’esperienza simile all’inferno. Però, questo prototipo dimostra che si può fare, e su questo non ci sono dubbi. Una variante forse non necessaria ma certamente interessante.