Cartelle Esattoriali

Le prossime settimane saranno piene di attività per il Fisco. Dopo la pausa forzata durata in larga parte anche in questo 2021, l’Agenzia delle Entrate ha riportato a pieno regime le sue operazioni per i pagamenti. Ciò significa che nelle prossime settimane saranno inviate ai cittadini morosi nei confronti della Pubblica Amministrazione una serie di cartelle esattoriali.

 

Fisco, il piano per l’invio delle cartelle esattoriali sino a Natale

Per le cartelle esattoriali, durante l’emergenza Covid è stata prevista, dai due Governi che si sono susseguiti nell’ultimo anno, una proroga. Il termine ultimo della proroga è stato quello del 31 Agosto.

La messa in pausa delle cartelle esattoriali ha rappresentato per i cittadini una sorta di misura compensativi, anche a causa della grave crisi economica legata il Covid. Non a caso a beneficiare di tale iniziativa sono stati sia i singoli cittadini quanto i titolari di Partite IVA.

A causa del blocco forzato di questi ultimi mesi, il Fisco ha ora una grande mole di comunicazioni da inviare. In totale, per i cittadini sono attese sino a 50 milioni di cartelle esattoriali da inviare a stretto giro. In termini assoluti, ben 9 milioni di italiani riceveranno a breve una comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Le 50 milioni di cartelle esattoriali non saranno inviate contemporaneamente. Sino a fine anno è previsto l’invio dei primi 4 milioni di unità. Il restante sarà poi smaltito dal Fisco entro la prima parte del 2022. Tutti coloro che riceveranno la comunicazione fiscale avranno a loro disposizione 180 giorni per procedere al pagamento e non più 30 giorni.